CARABINIERI, IL GENERALE MOSSA NUOVO COMANDANTE DELLA LEGIONE PIEMONTE; MICALE TORNA AL COMANDO GENERALE

Cerimonia di avvicendamento del comandante, questa mattina nella  caserma “Bergia”, sede del Comando Legione carabinieri “Piemonte e Valle d’Aosta”: il generale di brigata Mariano Mossa subentra al suo parigrado Gino Micale alla guida della Legione. Al cambio della guardia è stato presente il generale di corpo d’armata Vincenzo Coppola, Comandante interregionale carabinieri “Pastrengo”.

Il generale di brigata Micale, giunto in Piemonte il 2 dicembre 2013, ritorna nella Capitale, in quanto destinato al prestigioso incarico di capo del II Reparto del Comando generale dell’Arma. Il generale di brigata Mossa, nato a Laconi (Oristano) nel 1955, laureato in Scienze politiche e Scienze della sicurezza interna ed esterna, ha frequentato i corsi dell’Accademia militare di Modena e della Scuola di applicazione carabinieri – ora Scuola Ufficiali – di Roma. Prima della nuova esperienza in Piemonte ha ricoperto per quattro anni l’incarico di comandante del Comando carabinieri Tutela patrimonio culturale, reparto d’élitedell’Arma nel delicatissimo settore della lotta al trafugamento delle opere d’arte sul territorio nazionale, dove il generale Mossa ha ottenuto numerosi risultati prestigiosi.

Mossa conosce bene la realtà del capoluogo piemontese, avendo già prestato a Torino sia nella storica caserma Cernaia, sede della Scuola allievi carabinieri, sia come comandante di sezione del Nucleo radiomobile, comandante del Nucleo tribunali e comandante della compagnia Torino San Carlo. Dopo aver retto anche il comando della Compagnia carabinieri di Sesto San Giovanni (Milano), da ufficiale superiore, tra il 1992 ed il 2003, ha ricoperto delicati incarichi di responsabilità presso la Dia, Direzione investigativa antimafia, il Segretariato generale del Comitato esecutivo servizi informazione e sicurezza, e lo Stato maggiore del comando generale dell’Arma, presso l’Ufficio legislazione e l’Ufficio cerimoniale e attività promozionali.

Nella sua vasta esperienza di servizio il generale Mossa ha inoltre retto i comandi del Gruppo carabinieri di Monza, del Comando provinciale carabinieri di Genova e del Reparto carabinieri della Presidenza della Repubblica, nonché la carica di vicedirettore della Sovrintendenza centrale per i servizi di sicurezza della Presidenza della Repubblica.

E’ insignito delle seguenti onorificenze: Medaglia militare d’argento al merito di lungo Comando di reparto, Croce d’Oro per anzianità di servizio militare, Commendatore dell’Ordine equestre di San Gregorio Magno e Commendatore al Merito della Repubblica Italiana.

Da Torino Repubblica

Leave a Reply

error: Content is protected !!