CARABINIERI ACCERCHIATI ED AGGREDITI, SALVINI:”PER RIPULIRE LE CITTA’ SERVE L’ESERCITO”

Attimi
di tensione il giorno di Natale in via Pré, nel centro storico di Genova,
quando due carabinieri in servizio sono stati aggrediti da un uomo di origini
senegalesi e poi accerchiati da un gruppo di connazionali.

I due
militari dovevano notificare
 un
provvedimento amministrativo del tribunale per uso di stupefacenti, ma l’uomo
alla loro vista ha reagito con calci e pugni e si è dato alla fuga rifugiandosi
in un negozio: le urla e la lotta hanno attirato sul posto una quarantina di
suoi connazionali che si sono riuniti davanti al locale, alcuni dei quali
filmano il tutto con il cellulare.

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Sul
posto sono arrivate altre volanti
 e
intervenuti anche gli uomini della Questura, che hanno fatto disperdere il
gruppo e proceduto poi all’arresto del senegalese, accusato di resistenza e
lesioni e a pubblico ufficiale. I due carabinieri sono stati invece accompagni
all’ospedale per essere medicati.

Matteo Salvini attacca ancora sul
tema immigrati. Dopo aver twittato in mattinata sui nuovi sbarchi di migranti
sulle coste (“affare per pochi e pericolo per molti”), il leader
della Lega su Fb ha scritto: “Genova, due Carabinieri fermano un
senegalese per droga. Questo reagisce, picchia e chiama i ‘soccorsi’: in poco
tempo, più di 40 immigrati intervengono e pestano i Carabinieri. Pazzesco. Per
RIPULIRE il centro di Genova, e non solo, serve l’Esercito!”.
Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!