Carabiniere ucciso a Cagnano Varano, condannato all’ergastolo l’uomo che sparò in piazza

È stato condannato all’ergastolo Giuseppe Papantuono, l’uomo reo confesso dell’omicidio di Vincenzo Di Gennaro, il maresciallo dei carabinieri ucciso il 13 aprile del 2019 a Cagnano Varano, in provincia di Foggia, dove la vittima prestava servizio.

La sentenza è stata emessa dai giudici della Corte d’assise di Foggia dopo quattro ore di camera di consiglio. Papantuono è stato condannato anche all’isolamento diurno per 18 mesi. In aula alla lettura della sentenza c’erano la compagna e la sorella del militare che si sono strette in un lungo abbraccio.


La mattina del 13 aprile di tre anni fa Di Gennaro e il carabiniere Pasquale Casertano erano usciti di pattuglia quando, nella piazza centrale del paese garganico, incontrarono Papantuono: quest’ultimo li avvicinò con una scusa sparando contro di loro, uccidendo il maresciallo e ferendo l’altro militare.

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!