CARABINIERE FINALMENTE ASSOLTO:”RINGRAZIO L’ARMA CHE HA SEMPRE CREDUTO NELLA MIA INNOCENZA”

(di
Matteo Vercelli) – «Non auguro a nessuno di vivere quello che ho dovuto subire
in questi sette anni. Io, carabiniere, trasformato in orco, accusato da
innocente di violenza sessuale su una donna».

Carmelo
Cicchella, il carabiniere originario di Avellino all’epoca dei fatti in
servizio alla compagnia di Cagliari, assolto dalla Corte d’appello perché il
fatto non sussiste dopo la sentenza di primo grado che lo aveva condannato a
sei anni, è felice.

«Ringrazio
l’Arma», continua il militare, «che ha sempre creduto nella mia innocenza
, la
Corte d’appello e il procuratore generale che hanno svolto un vero processo
analizzando i tanti punti che hanno dimostrato la mia non colpevolezza, il mio
avvocato Domenico Cachia e i tanti amici che mi sono stati vicini».
Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!