Carabiniere aggredito selvaggiamente a calci in faccia: “Ha perso molto sangue”

Grave episodio mercoledì in tarda serata a Cagliari. Un carabiniere è stato violentemente picchiato, preso persino a calci in faccia. Ha perso molto sangue. L’aggressione in via Santa Gilla, angolo via Isonzo, dove una pattuglia del radiomobile Carabinieri del capoluogo sardo ha fermato un uomo di 48 anni che si trovava in quel momento insieme a una prostituta su una Mercedes: “Favorisca i documenti”. 

L’aggressione a Cagliari in via Santa Gilla

L’uomo, che si poi scoperto essere stato già denunciato in passato per violenza, resistenza e minaccia a pubblico ufficiale, aveva alzato evidentemente il gomito. 

Come racconta l’Unione Sarda, la situazione è precipitata in pochi istanti. Ha tirato un forte calcio in faccia al militare, facendolo cadere a terra. Ha poi continuato a colpirlo altre volte al capo prima di essere bloccato dal secondo carabiniere.

In due sono poi riusciti ad ammanettarlo. Il carabiniere è stato trasportato all’ospedale Brotzu di Cagliari e sarà sottoposto nelle prossime ore a una Tac. Ha  perso molto sangue, gli esami aiuteranno a capire se ci sono altre lesioni gravi.

Leave a Reply

error: Content is protected !!