BLOCCO STIPENDI, COCER CARABINIERI: SPRECATE SOLDI PER LE SCORTE E NOI FACCIAMO SACRIFICI

Riportiamo il comunicato stampa del Co.Ce.R. carabinieri conseguente alle dichiarazioni del ministro Madia sul proseguo del blocco stipendi per gli statali.

Il Cocer
carabinieri  prende atto delle
dichiarazioni che il ministro Madia ha reso alla commissione affari
costituzionali del Senato, dichiarando testualmente che non ci sono risorse per
gli aumenti contrattuali dei pubblici dipendenti. Il ministro non chiarisce
però il suo pensiero in merito al blocco del tetto salariale che costringe i
carabinieri a lavorare senza essere retribuiti.
Il Cocer
carabinieri infatti non ha mai protestato sui blocchi contrattuali perché
ritiene sia il giusto contributo da pagare per il risanamento del Paese. Di
contro però ha chiesto la fine dell’ingiusto blocco del tetto salariale, nato
da una vecchia politica dissennata, che si protrae ormai da quattro anni da
parte di tutti i governi.
La misura è colma
ed iniziative vanno intraprese qualora il governo Renzi non chiarisca il suo
intendimento sul blocco del tetto salariale. Il Cocer carabinieri,
nell’esortare i vertici dell’Arma di ogni ordine e grado ad un rigido rispetto
delle norme contrattuali affinché al carabiniere non venga più ordinato il
prolungamento del servizio giornaliero oltre il normale turno di servizio
previsto.
Il Cocer inoltre
comunica che d’ora in poi effettuerà varie iniziative atte a denunciare le
condizioni precarie in cui operano i carabinieri. Questo consiglio già domani
si recherà in visita al CIE di Roma proseguendo nelle prossime settimane a
visitare ed a denunciare tutte le inefficienze governative senza tralasciare i
privilegi delle scorte anche ai politici che vanno in senso opposto ai
sacrifici imposti al paese.

Il Cocer
carabinieri è pronto in ogni momento a confrontarsi con il presidente Renzi
anche durante l’intervallo delle partitelle di calcetto che lo stesso gioca in
tutta sicurezza dentro un struttura dell’Arma dei carabinieri.
Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!