ARRESTATO CAPITANO DEI CARABINIERI PER PECULATO E SEGRETO D’UFFICIO

Nell’ambito
di una vasta indagine in materia di reati contro la pubblica amministrazione
condotto dal Nucleo di polizia tributaria di Viterbo su delega della Procura
della Repubblica, le fiamme gialle e i carabinieri hanno tratto in
arresto un ufficiale dei carabinieri
 che in passato ha svolto servizio
nella provincia di Viterbo. Si tratta di Massimo Cuneo, comandante fino a
sei mesi fa della Compagnia di Tuscania. 

Con
l’ordinanza del gip presso il Tribunale di Viterbo all’ufficiale sono state
contestate ipotesi di peculato e rivelazione di segreto d’ufficio per condotte
risalenti sia all’attività di servizio svolta presso il territorio di Viterbo
che presso l’attuale incarico.
L’ufficiale dopo la rituale del provvedimento è stato condotto agli
arresti domiciliari. Contestualmente, a cura dei militari della Guardia di
finanza e dell’Arma sono stati eseguiti diversi accertamenti e perquisizioni
tra le province di Viterbo e Roma.