ALPINI PARACADUTISTI IN ESERCITAZIONE “SWIFT RESPONSE”, ADDESTRAMENTO CON IL 75° REGGIMENTO RANGER STATUNITENSE

Ranger del 4° Reggimento alpini paracadutisti hanno portato
a termine con successo, nell’ambito della esercitazione multinazionale “Swift
Response”, una serie di complesse attività addestrative condotte con i reparti
di Paesi NATO fra i quali il 75° Reggimento Ranger statunitense.

In tale contesto,  i Ranger italiani hanno sviluppato
congiuntamente attività di pianificazione e condotta di azioni dirette
usufruendo di assetti ad ala rotante.

L’evento eserciativo, che ha rappresentato una “prima
volta” in tema di collaborazione sul terreno fra l’unità di Forze per
Operazioni Speciali italiana e gli operatori del prestigioso reparto americano,
ha rappresentato una proficua occasione per affinare la compatibilità delle
rispettive procedure ed incrementare ulteriormente il livello di
interoperabilità.

Nell’ambito della stessa esercitazione la scorsa settimana i
paracadutisti della Brigata Paracadutisti “Folgore” hanno effettuato un
attività  di amalgama con i Paracadutisti inglesi e americani al fine di
acquisire le procedure di lancio con materiale ed equipaggiamento
britannico,  procedere con la pianificazione congiunta e la successiva
emanazione degli ordini alle unità dipendenti della TF multinazionale a guida
italiana.