A ROMA 700 SOLDATI IN PIU’, PRESIDIATA METRO. 2000 UOMINI SU 140 SITI.TOTALE 5.500 MILITARI,AUMENTERANNO

Sono
operativi da stamani i 700 militari di rinforzo nella Capitale. Dalle 7,
infatti, le Forze armate – spiegano alla Difesa – sono parte integrante del dispositivo
di sicurezza, in concorso con le forze dell’ordine, cosi’ come stabilito dalla
Questura di Roma.

I
settecento militari dell’Esercito si vanno cosi’ ad aggiungere a quelli
impegnati fin dal 2008 nell’operazione “Strade Sicure” e questo
permettera’ “un migliore e piu’ efficace presidio e pattugliamento dei
siti sensibili a Roma che passeranno dagli attuali 90 a oltre 140”. Il
nuovo dispositivo sulla Capitale passera’ da 1.300 a circa 2.000 unita’
impegnando personale proveniente da piu’ reparti.
I
militari schierati a Roma, dunque, presidiano da oggi anche altri siti
potenzialmente a rischio: anche le stazioni della metropolitana, ad esempio,
che si aggiungono agli altri siti potenzialmente a rischio, come le ambasciate,
luoghi di culto (il Vaticano in testa) e di aggregazione, compresi quelli della
movida
notturna, stazioni e aeroporti.
Complessivamente,
con i 700 soldati di oggi, il contingente nazionale di ‘Strade sicure ammonta a
5.500 unita’. Che aumenteranno, perche’ il concorso dell’Esercito alle
attivita’ di controllo e vigilanza delle forze di polizia si attuera’ – sempre su
richiesta delle prefetture – anche in altri contesti e in

altre
citta’ (a Genova, ad esempio, gia’ e’ stato disposto che 20 militari
controllino i varchi portuali, mentre 15 pattuglieranno i vicoli della zona, ma
rinforzi sono stati decisi anche per Firenze e altrove). Del resto e’ di ieri
la circolare con cui il Viminale sensibilizza prefetti e questori ad
“elevare il livello di sicurezza e vigilanza in occasione di particolari
eventi di carattere culturale, religioso, sportivo, musicale e di intrattenimento
dove e’ previsto un importante afflusso di persone”. In questi casi
dovranno essere adottati specifici e stringenti controlli. E le Forze armate
saranno chiamate a fornire un ulteriore contributo.
Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!