4
Shares
Pinterest Google+

Pensava che la velocità della sua moto fosse sufficiente per beffare la legge. Ne era così certo che, sfuggito alla polizia, aveva messo in Rete il video della sua fuga. La polizia, con calma, lo ha cercato online per mesi ed è risalita oggi a lui. Si tratta di un 19enne di Como, denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e decurtato di 117 punti dalla patente.”Non mi prenderanno. Grazie”, canticchiava nel filmato postato ad agosto. E invece, appunto, lo hanno preso eccome. È successo a Montorfano, in provincia di Como.

Ad agosto il 19enne – in sella a una moto senza targa – non si era fermato all’alt di una pattuglia della polizia stradale di Como ed era riuscito a scappare. Il giovane, alla vista degli agenti, aveva dato gas ed era scappatao a zig zag nel traffico cittadino. A tradirlo però quella piccola telecamere piazzata sul casco. I poliziotti l’hanno vista e hanno pensato che lui prima o poi si vantasse online della sua azione.

È stato proprio quel video a incastrarlo. Grazie ad alcuni dettagli, come la moto e il casco, gli agenti hanno individuato il 19enne che, quando è stato fermato, aveva con sé una modica quantità di marijuana.

Previous post

ACCORPAMENTO FORESTALI E RIORDINO CARRIERE: LA PARTITA NON È CHIUSA

Next post

EX CARABINIERE PLACANICA PROSCIOLTO DALLE ACCUSE DI VIOLENZA SESSUALE