Windsor, guardie della Regina Elisabetta fuggono dal castello per partecipare a un rave con cocaina e alcol: arrestate

Scandalo nel castello di Windsor, dove la Regina Elisabetta e il principe Filippo vivono ormai da mesi pressoché in isolamento per proteggersi dal coronavirus. Sedici guardie di Sua Maestà hanno partecipato a un rave a base di alcol e cocaina. Sono quindi finite in carcere con l’accusa di aver infranto le regole dell’isolamento per il Covid-19, di essere venute meno ai loro obblighi militari e di aver messo in pericolo la Regina.

Come riporta il quotidiano britannico Mirror, la “festa” si è svolta in un prato poco lontano dalla tenuta di Windsor a giugno, appena due settimane dopo i festeggiamenti per il compleanno della Regina, ma i fatti sono venuti alla luce solo ora.

Le guardie hanno provato a giustificarsi dicendo di essere usciti solo per una partita a calcetto e di essersi poi abbattuti in maniera casuale nel rave. Ma non è bastato. Per tredici di loro sono stati comminati dai 14 ai 28 giorni di prigione. Per altri tre, invece, è stato disposto un differimento procedurale perché membri anziani del reggimento. 

Leave a Reply

error: Content is protected !!