UNA TANTUM, ASSEGNO FUNZIONALE, NUOVE UNIFORMI E RIORDINO CARRIERE, TUTTE LE NOVITA’ SPIEGATE DA UN DELEGATO DEL CO.CE.R. CARABINIERI

Riportiamo di seguito il notiziario del delegato CO.CE.R. Carabinieri Alessandro Rumore.

“Cari colleghi, facciamo il punto della situazione sugli argomenti più importanti trattati dal
CO.CE.R. Carabinieri nelle ultime settimane.

Nel contempo, comunque voglio segnalarvi come l’informazione ai Carabinieri si
sia diffusa in maniera esponenziale, causando spesso cattive interpretazioni di
argomenti difficili da spiegare e da leggere, specialmente se mandati  non
per informare dettagliatamente su quanto trattato,  semmai per far la gara
a chi arriva per primo ad informare i colleghi.  Questa non è una
competizione a chi informa per primo, mandando tutto il materiale che arriva al
COCER Carabinieri  dagli Uffici competenti ai colleghi, 
Non possono essere
mandate lettere e note che comunque andrebbero quanto meno spiegate per un
maggior apprendimento.  Ecco, forse il spiegarsi del perché,  oggi il
mio Notiziario dopo tanti anni è apprezzato. Mandare una qualsiasi Nota senza
neanche averla capita, induce i colleghi a false speranze e quindi in errore.
Io da canto mio preferisco informare i colleghi meno frequentemente, ma
informarli nel giusto, spiegandogli  a parole mie cosa viene trattato. Ma
bando alle ciance, andiamo a noi: 


Una Tantum.  Come sapevate, aspettavamo con ansia che la
Presidenza del Consiglio e il Ministero dell’Economia, sentita la Ragioneria
dello Stato sciogliessero la riserva per completare il residuo delle somme che
erano state disposte negli anni del Blocco del tetto salariale, cioè quello che
ci aveva bloccato gli avanzamenti e l’assegno di funzione. Dal 2011 al 2013
abbiamo preso il cosiddetto “una Tantum”. L’ultima trance relativa al
2014, (in quanto dal 1° gennaio 2015 il blocco del tetto salariale è stato
tolto)
, si attesta al 11,24% del fabbisogno di ciascuna Amministrazione,
dettato dall’art. 1 comma 466 della legge nr. 147 del 27.12.2013, circa 100 M€.
Dopo tutto l’iter burocratico i colleghi, che hanno patito il blocco relativo
al 2014 potranno incassare una piccola percentuale di quanto a loro dovuto, che
attualmente non è possibile calcolare per via proprio della diversità economica
e giuridica da Militar a Militare.
Assegno funzionale. la Liquidazione agli spettanti diritto (cat. Ufficiali)
delle indennità di posizione e perequazione, ha fatto insorgere già da tempo
molte lamentele dei colleghi e del CO.CE.R.dell’Arma. In questi mesi sono state
fatte molte riunioni tra le Amministrazioni, La Ragioneria dello Stato e lo
Stato Maggiore Difesa. Nel contempo il CO.CE.R. Carabinieri ha pressato molto
il Comandante Generale affinché si facesse portavoce presso il Governo del
malcontento che il personale sta attraversando visto la diversificazione di
trattamento tra le categorie Ufficiali ed il resto. In tal senso il Comandante
Generale con due distinte missive ha rinnovato la problematica allo Stato
Maggiore Difesa per individuare in tempi brevi qualsiasi forma utile al fine di
risolvere l’annosa questione del blocco dell’assegno funzionale 2011-2014, e
che in parte era stato coperto con l’una tantum.
Nuova uniforme per i
Nuclei Radiomobili
. La sperimentazione
iniziata con i NORM di Roma e Milano ha dato esiti favorevoli. Tale
sperimentazione è stata allargata anche ai Nuclei Radiomobili di Parma,
Riccione, Castel di Sangro e Villa San Giovanni.  Entro il primo trimestre
del 2016  la nuova Uniforme sarà disponibile per tutti i Nuclei
Radiomobili d’Italia. Anche questa è una bella vittoria del CO.CE.R. il quale
 dopo varie Riunioni, Delibere e Note tecniche sta riuscendo a portare a
casa un risultato voluto fortemente dai Militari in forza ai NORM.
Commissione Difesa del
Senato in Visita al Comando Generale. Martedì 21 c.m
. Una Delegazione della C.D. del Senato ha fatto visita al
Comando Generale. Nell’occasione il Comandante Generale ha illustrato con un
eccellente Briefing la struttura organizzativa ed i compiti dell’Arma, non
mancando di sottolineare le difficoltà che oggi vive la Benemerita,
specialmente nei settori degli organici, nei mezzi e in determinati capitolati
di bilancio. La Commissione Presieduta dal Sen. La Torre ed accompagnata dal
Sen. Gasparri (V. Pres. del Senato) hanno promesso che attueranno qualsiasi
iniziativa al fine di poter dare linfa all’Arma sui settori più in deficit al
fine di superare le difficoltà poste dal Comandante Generale.
Atto Senato 1577.
“Deleghe al Governo in materia di riorganizzazione delle amministrazioni
pubbliche”.
 Il DDL del
Ministro Madia prevede molte modifiche sia strutturali che di riorganizzazione
delle Amministrazioni Pubbliche.  Attualmente il testo è passato alla
Camera e dovrebbe essere votato dal Senato il 7 agosto c.a. All’interno vi sono
determinati articoli che riguardano sia l’Arma dei Carabinieri sia le altre
Amministrazioni delle Forze di Polizia ad ordinamento civili, come ad esempio
la Forestale che a quanto pare potrebbe essere assorbita in parte all”Arma. Vi
è anche una sezione che parla di riordino delle Carriere, con uno stanziamento
di 119 milioni di euro. Attualmente il DDl è seguito con attenzione sia dal
Comandante Generale sia dal CO.CE.R. Carabinieri e visto l’evolversi delle
varie tematiche non mi pare il caso per adesso di dirvi di più, anche perché in
continuo aggiornamento.”

FONTE

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!