TRAGEDIA A CASERTA: MARESCIALLO DELLA GUARDIA DI FINANZA UCCIDE MOGLIE, COGNATA E SI SUICIDA

(di Alessia Rabbai) – Strage familiare a Vairano Patenora, nel territorio della provincia di Caserta, dove un maresciallo della guardia di finanza, ha ucciso la moglie e la cognata a colpi di pistola e poi si è suicidato. A compiere il gesto Marcello De Prata, 52 anni,  in servizio al Comando Provinciale di Napoli.

Il tragico episodio è successo in una cartoleria di via Roma. Secondo la ricostruzione dei fatti svolta dai carabinieri, il militare ha fatto irruzione all’interno del negozio di proprietà della moglie e ha aperto il fuoco, uccidendo lei e sua sorella e ferendo i suoceri. Poi, ha rivolto la pistola contro sé stesso, con l’intento di compiere il gesto estremo e togliersi la vita. Dopo lo sparo, il finanziere è rimasto ferito gravemente e trasportato con urgenza in ospedale.

Inutili i soccorsi dei medici che hanno fatto il possibile per salvarlo ma è deceduto poco dopo. Non sono ancora chiari i motivi dell’accaduto, secondo le informazioni apprese, i coniugi si stavano separando e c’erano stati dei litigi che avevano coinvolto anche i famigliari, ma non risulta nessuna denuncia a carico dell’uomo. I carabinieri stanno indagando sul caso. La coppia lascia due bambini. (Napoli FanPage)