Poliziotto no vax sospeso dal servizio e senza stipendio, il Tar ordina il pagamento dell’assegno alimentare

Agente di Polizia sospeso dal servizio e senza stipendio per non essersi vaccinato, ma il Tribunale amministrativo regionale dell’Umbria dispone con un decreto che venga pagato almeno il cosiddetto “assegno alimentare”. Il poliziotto, difeso dall’avvocato Savina Caproni, si è rivolto al Tar per chiedere l’annullamento del provvedimento di sospensione dall’attività lavorativa fino “all’avvio o al […]

Leggi tutto
error: ll Contenuto è protetto