Seregno, accoltella alla gola un uomo: aggressione sventata da due carabinieri fuori servizio

Il fatto è accaduto nel primo pomeriggio di martedì 28 giugno a Seregno. Erano circa le 15 quando nel quartiere Lazzaretto c’è stata un’aggressione. Da quanto riferiscono i militari dell’Arma un uomo di 50 anni di Seregno (già noto alle forze dell’ordine per reati contro la persona, il patrimonio e in materia di stupefacenti, sottoposto agli arresti domiciliari) ha aggredito con un coltello un uomo di 49 anni, anche lui di Seregno (anche lui con precedenti per reati contro il patrimonio e in materia di stupefacenti). L’aggressore, armato di coltello, ha colpito la vittima al braccio e alla gola.Provvidenziale l’intervento di un carabiniere in quel momento fuori servizio in forza alla sezione Radiomobile della compagnia di Seregno. Il militare quando ha visto il 50enne con l’arma si è precipitato disarmandolo. Ma nel frattempo è arrivato anche un uomo di 41 anni, anche lui armato di coltello, che avrebbe aggredito fisicamente e verbalmente il carabiniere. Poco dopo in soccorso del militare è arrivato un altro collega, sempre fuori servizio e sempre in forza alla Radiomobile di Seregno, che è riuscito a immobilizzare il 50enne, mentre l’altro aggressore ha gettato a terra il coltello.

I militari hanno arrestato in flagranza il 50enne per tentato omicidio, porto di armi od oggetti atti ad offendere, evasione e resistenza a un pubblico ufficiale. È stato arrestato anche il 41enne, poi risultato amico dell’aggressore, e già noto alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio e in materia di stupefacenti. Il 41enne è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere.

Sul posto sono poi intervenute in supporto quattro gazzelle della compagnia, e i soccorsi sanitari del “118” che hanno trasportato la vittima in codice giallo al pronto soccorso dell’ospedale di Desio: dopo le medicazioni è stata dimessa con una prognosi di 7 giorni per le ferite da taglio riportate.

Commenti Facebook
error: Content is protected !!