SALVINI: “MIA FIGLIA HA DETTO PAPÀ FA IL POLIZIOTTO”

“Papà fa il poliziotto“. E’ quanto il ministro dell’Interno Matteo Salvini si è sentito dire dalla figlia, sei anni. “E’ vero, sostanzialmente sì, cerco di coordinare al meglio il lavoro delle forze di polizia, ascoltando.

La differenza la fa la squadra”, ha detto lo stesso vicepremier intervenendo a Roma all’inaugurazione dell’anno accademico 2018-2019 della Scuola di Perfezionamento delle forze di polizia. “La settimana scorsa mia figlia ha capito che lavoro fa il suo papà. Perché ha sei anni ed era difficile spiegare cosa fa il ministro dell’Interno. Siamo passati di fianco a una macchina della polizia -ha raccontato Salvini- e lei ha detto ‘Ci sono i tuoi colleghi, perché papà fa il poliziotto'”.

Al Viminale, ha rilevato Salvini che proprio oggi conclude i suoi primi sei mesi da ministro, “c’è una squadra eccezionale che, a prescindere dai ministri che vanno e vengono e dai colori politici che ne conseguono, è veramente una macchina unica. La differenza la fa la squadra, non la fa mai il singolo”.

Nel sottolineare le attività formative della Scuola di perfezionamento delle forze di polizia, Salvini ha aggiunto: “Il nostro coordinamento e la nostra cooperazione sono un modello. Ogni mattina ho i messaggi di Gabrielli, Nistri e Toschi sulle operazioni, è un bello spirito di collaborazione e emulazione, nell’ottica di condividere e mettere insieme a regime, ognuno con le sue peculiarità”.