RIORDINO DELLE CARRIERE, RITARDI BUROCRATICI. IL PARERE SLITTA AL 4 MAGGIO

Nella seduta di Giovedì 20 aprile 2017 in commissioni riunite Affari Costituzionali e Difesa, alla presenza del  viceministro dell’interno, Filippo Bubbico e del sottosegretario di Stato per l’interno Gianpiero Bocci si è provveduto ad un ulteriore esame dello Schema di decreto legislativo recante disposizioni in materia di revisione dei ruoli delle Forze di polizia. 

L’on. Andrea MAZZIOTTI DI CELSO, presidente, ha ricordato che il termine per l’espressione del parere sullo schema di decreto legislativo scade il 29 aprile prossimo sottolineando, altresì, che il provvedimento è stato assegnato con riserva – in data 28 febbraio 2017 – in quanto privo dei pareri della Conferenza unificata e del Consiglio di Stato. A tal proposito, la Presidente della Camera, con lettera in data 1o marzo scorso, ha precisato che le Commissioni non potranno pronunciarsi definitivamente sul provvedimento prima che il Governo abbia provveduto a integrare la richiesta con l’acquisizione dei suddetti pareri.

Considerato che i predetti pareri non sono stati ad oggi ancora trasmessi e che nella giornata di mercoledì 26 aprile prossimo si concluderà il ciclo di audizioni sul provvedimento con l’audizione informale del Capo della Polizia, Prefetto Franco Gabrielli, le Commissioni – secondo quanto convenuto nell’Ufficio di presidenza integrato dai rappresentanti dei gruppi testé svoltosi – potrebbero esprimere il prescritto parere, se il rappresentante del Governo concorda, entro la data del 4 maggio prossimo, una volta acquisiti i prescritti pareri.

Il sottosegretario Gianpiero BOCCI, nell’assicurare alle Commissioni che i pareri della Conferenza unificata e del Consiglio di Stato saranno trasmessi nei prossimi giorni, ha manifestato la disponibilità del Governo a consentire che le Commissioni si esprimano entro la data del 4 maggio prossimo.

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!