PROVVEDIMENTO CONTRO IL POLIZIOTTO CHE INSULTO’ I MIGRANTI: “HO SBROCCATO MA CHIEDO SCUSA A TUTTI”

Durante un servizio a Ventimiglia urlò insulti ai migranti sulla scogliera dei Balzi Rossi. Ora contro il sostituto commissario di polizia Franco Scibilia la questura di Genova ha avviato un procedimento disciplinare. A “incastrarlo” un video ripreso da un inviato di Fanpage e postato su Youtube, divenuto rapidamente virale e oggetto di polemiche. E’quanto riporta Diretta News.

Il funzionario avrebbe già presentato una memoria difensiva, nella quale chiede scusa per il linguaggio usato. Inoltre Scibilia ricostruisce il contesto di grande tensione in cui avvennero i fatti. Dopo l’increscioso episodio, era stata la questura di Imperia a segnalare quanto accaduto al questore di Genova. Franco Scibilia, responsabile dell’Ufficio Minori della Divisione Anti di Genova, già condannato in primo in primo grado per falso e calunnia per delle vicende in cui le vittime erano dei pusher, è stato sollevato dai servizi di ordine pubblico.

“È vero, ho sbroccato, ma chiedo scusa a tutti. Io non sono uno che insulta i migranti, se l’ho fatto è perché in quel momento, dopo ore sotto il sole, ho perso la testa”, aveva detto il poliziotto, commentando gli insulti ai migranti, quindi aveva proseguito: “È tutto un equivoco. Quando cammino e mando a fa…lo, non mi rivolgo ai profughi, ma alla polizia francese che dopo una carica aveva lanciato i lacrimogeni contro di noi”.

Lascia un commento

error: ll Contenuto è protetto