“PEZZI DI M…, BASTARDI”, L’AGENTE SBROCCA. INSULTI CONTRO GLI IMMIGRATI IN FUGA

“Deficienti, bastardi, pezzi di m…., andatevene”. Il poliziotto inveisce contro un piccolo gruppo di migranti appena respinti al confine francese mentre tentavano di superare la frontiera e che si erano rifugiati negli scogli poco distanti. L’agente non risparmia parole dure nei loro confronti, che tornano in strada senza opporre resistenza.
Il video, pubblicato in esclusiva da Fanpage, sta spaccando la rete. Monta l’esasperazione degli agenti costretti a turni massacranti per difendere le frontiere, uno scenario da vera guerriglia che va oltre il “E’ tutto sotto controllo” diramato da Roma. Il grido di protesta del SAP sull’età degli agenti la dice lunga sulla qualità della sicurezza.

Due giorni fa, intanto, il sovrintendente capo della Polizia di Stato di Genova, Diego Turra, 52 anni, è morto per un infarto durante i tafferugli tra polizia e No border che ieri sera avevano occupato una ex caserma dei Vigili del fuoco a Ventimiglia, dove oggi si terrà una manifestazione di protesta dei circa 600 migranti rimasti nel centro temporaneo di accoglienza allestito dalla Croce Rossa. Cordoglio è stato espresso dal presidente del Consiglio Matteo Renzi per la morte dell’agente di polizia alla famiglia e ai colleghi.