Nuova fornitura di Fiat Tipo per i carabinieri

La Fiat Tipo versione Carabinieri, autovettura di prossima assegnazione alle Stazioni dell’Arma, è stata assemblata davanti a 15 allieve e allievi Carabinieri del 140° Corso della Scuola CC di Torino, accolti in visita nello storico stabilimento e comprensorio industriale Stellantis  di Mirafiori. Gli allievi hanno potuto inoltre visitare l’Heritage Hub, che raccoglie le vetture Fiat , Lancia ed Abarth fin dai primissimi modelli: nell’Hub, un’“isola” è interamente dedicata alla collezione delle vetture a marchio Fiat dell’Arma dei Carabinieri, con oltre 20 modelli esposti. Ai giovani allievi inoltre, alcuni manager di Stellantis hanno illustrato i principali compiti ed obiettivi delle loro attività nonché le competenze sviluppate negli anni.

FIAT E CARABINIERI

L’allestimento delle vetture è stato sviluppato in modo specialistico secondo le richieste dell’Arma, tra le dotazioni specifiche spiccano: il trittico lampeggianti e il faro orientabile di ultima generazione, il piano scrittoio estraibile posteriore con plafoniera led dedicata, il porta bastone da difesa e paletta, il posizionamento centrale del microfono della radio per l’utile impiego da parte di entrambi i componenti dell’equipaggio.

Con la fornitura della flotta di Fiat Tipo si amplia la gamma FCA in dotazione ai Carabinieri che già annovera i modelli: Fiat Panda e Punto, Jeep Renegade e le Alfa Romeo Giulietta che si affiancano al top di gamma rappresentato dalle Giulia destinate ai Nuclei Radiomobili.

Un connubio, quello tra il Gruppo e i Carabinieri, che ha preso il via negli anni Cinquanta: tra le famose “gazzelle” dell’Arma, infatti, c’è sempre stata una vettura Fiat, Alfa Romeo o Lancia. Un sodalizio forte che pone in risalto l’eccellenza dei prodotti italiani al servizio della sicurezza e dell’ordine pubblico del nostro Paese.

Commenti Facebook
error: Content is protected !!