MUORE MARINAIO DI 20 ANNI, UN MESE FA AVEVA SCOPERTO DI ESSERE MALATO

Antonio Florio, un ragazzo di appena venti anni, è stato stroncato da un tumore che non gli ha lasciato scampo. Era un giovane marinaio, orgoglioso della sua divisa. Tra poche settimane sarebbe arrivato il suo compleanno, ma circa un mese fa aveva scoperto di essere ammalato di cancro e questa brutta malattia, pur avendo lottato con tutte le sue forze dalla metà di ottobre, non gli ha dato neanche il tempo di festeggiare per l’ultima volta.

Il ragazzo è purtroppo deceduto tra il dolore dei suoi genitori, familiari e amici.

A diffondere la notizia del tragico decesso di Antonio, anche il prete, don Maurizio Patriciello, che lotta da tempo contro roghi tossici e tumori. “Un medico di famiglia di Frattamaggiore, Luigi Costanzo, mi invia questo tristissimo messaggio: “ Ho il cuore a pezzi. Se ne è andato un mio giovane assistito di 21 anni. Medulloblastoma”. Un medico che piange la scomparsa di un suo assistito è un uomo vero, che alla scienza unisce la coscienza. I “ ciarlatani” di cui qualcuno ha parlato ieri vanno cercati da qualche altra parte. Il Signore doni il riposo eterno a questo caro giovane. Un’altra vittima della Terra dei fuochi, dopo Alessia, la bambina di Acerra, morta due giorni fa. Padre Maurizio Patriciello”.

Un lungo post anche da parte del medico Luigi Costanzo nel quale si legge:

“HO IL CUORE A PEZZI E TANTA RABBIA DENTRO PER UN MIO GIOVANE ASSISTITO di 21 anni sconfitto da quella “brutta malattia”..
siamo in GUERRA senza sapere di esserlo…siamo in guerra con armi spuntate e caricate a salve…siamo in guerra e continuiamo a “giocare coi numeri”.e a scherzare col “fuoco”…SIAMO IN GUERRA e da “sentinella” vorrei capire il perché ….e sapere soprattutto dai miei “superiori” come affrontare il “nemico”!”