MODIFICHE ALL’UNIFORME DELL’ARMA. ECCO LE INNOVAZIONI PROPOSTE

L’Arma è al lavoro per apportare alcune innovazioni all’uniforme di Servizio Invernale. In particolare si ipotizza l’utilizzo del cinturone di cuoio estivo, da indossare sull’uniforme per il personale dal grado di Carabiniere a Brigadiere Capo. Sottolineiamo che tale innovazione è al vaglio della Rappresentanza Militare e dello Stato Maggiore e che, ad oggi, non è stata ancora recepita dal Regolamento delle Uniformi.

Il citato manufatto, che verrà utilizzato esclusivamente nei servizi esterni, oltre ad agevolare l’applicazione dell’arma in dotazione e degli strumenti idi dissuasione, nonché quelli di autodifesa, consentirà una maggiore efficienza operativa in linea con la richiesta formulata da alcuni delegati del Co.Ba.R. Lazio attraverso l’ormai nota delibera “LA VITA NON HA PREZZO”, documento, questo, che comprende una serie di ulteriori innovazioni in corso di studio da parte dei competenti uffici dello SM del Comando Generale.

La delibera “LA VITA NON HA PREZZO”  sintetizza le criticità e i pericoli che affrontano quotidianamente tutti i Carabinieri d’Italia. Ecco uno stralcio della delibera:

Nel ribadire il nostro incessante impegno e la completa disponibilità – commentano i delegati La Fortuna e Caforio- teniamo a sottolineare che questo risultato non deve essere inteso come un traguardo, bensì l’inizio di un percorso di modernizzazione che l’Arma deve doverosamente continuare ad assicurare allo scopo di migliorare l’efficienza e la sicurezza di tutti i Carabinieri che prestano servizio presso i reparti della linea territoriale operativa, i quali, quotidianamente, rischiano la vita per garantire Legalità e Giustizia utilizzando mezzi, uniformi, strumenti di protezione e armamenti che, in molti casi, non risultano adeguati alle esigenze operative richieste dai fenomeni criminali emergenti e in continua evoluzione.