Milano: sperona auto e poliziotti in moto mordendoli per non farsi arrestare

E’ durata quasi mezz’ora e si è snodato per più vie del centro ieri sera la folle corsa di un 49enne italiano a bordo di una Bmw cabriolet bianca. A chiamare il 112 è stata alle 21,50 di giovedì sera una guardia giurata, dopo che l’uomo aveva speronato la sua auto di servizio in via Monte Napoleone. All’inseguimento del 49enne sono partiti due agenti in moto della sezione Nibbio della Questura di Milano impegnate in un servizio per un evento al vicino Hotel Bulgari.


Ad alta velocità la Bmw ha percorso anche in contromano diverse strade del centro passando davanti al Palazzo di Giustizia in corso di Porta Vittoria. Si è poi diretto verso corso Buenos Aires speronando alcune altre auto che si sono trovate lungo il suo percorso e i poliziotti motociclisti che lo hanno affiancato a più riprese intimandogli di fermarlo. Il 49enne è poi tornato indietro e in via Visconti di Modrone ha quasi investito una passante che si è salvata rifugiandosi in un androne di un palazzo. La sua corsa è terminata pochi metri dopo in via Mascagni, zona San Babila, con la macchina ormai distrutta.


Sotto l’effetto di sostanze stupefacenti l’uomo ha aggredito due agenti mordendoli alle mani e in un terzo caso sferrando un calcio al poliziotto che lo stava ammanettando. E’ stato arrestato con le accuse di danneggiamento aggravato, resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Il 49enne è attualmente ricoverato in ospedale in attesa di essere sottoposto agli esami tossicologici. Sul sedile lato passeggero era stata trovata una dose di eroina.

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!