I RUSSI MUOVONO L’ARTIGLIERIA PESANTE E SCHIERANO IN PROFONDITÀ GLI ELICOTTERI D’ASSALTO: OFFENSIVA IMMINENTE

(di Franco
Iacch) – Artiglieria
pesante ed elicotteri d’assalto a sostegno delle forze filo-governative. I
russi, secondo le ultimi immagini satellitari, avrebbero completato un
massiccio dispiegamento di artiglieria pesante per massimizzare la quantità di
fuoco a sostegno delle truppe di Assad.

I russi
avrebbero schierato la propria artiglieria intorno Hamah e Homs, quindi in
profondità nel territorio siriano. Una mossa che espone al fuoco nemico anche
il contingente russo di supporto.
Tra i
sistemi di artiglieria identificati, 12 obici D-30 da 122 mm provenienti dalla
base aerea di Humaymin, nella provincia di Latakia. Anche l’intera componente
termobarica pesante composta dai sistemi TOS-1A (foto) presente in Siria,
sarebbe stata schierata a supporto delle unità di terra lealiste. 
Avvistato il 9 ottobre scorso, il “Buratino” è entrato in azione per la
prima volta il 22 ottobre.

Tutti
gli elicotteri d’attacco sarebbero stati schierati a Hamah, Al-Shayrat, e
Tiyas, mentre tutti i 35 velivoli ad ala fissa risultano ancora nella base
aerea di Humaymin.

La
mossa, quindi, potrebbe essere il preludio ad un nuova offensiva terrestre
condotta dalle forze di Assad.
Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!