I POLIZIOTTI EVITANO LE BOTTE AL PAPÀ E IL BIMBO LI RINGRAZIA COSÌ

Una lite tra vicini
che arrivano quasi alle mani, la volante che arriva per calmare gli animi e il
bimbo così colpito dal lavoro degli agenti che li ringrazia con un disegno.

Un disegno copiato
dallo stemma della volante mentre i poliziotti della squadra volante (ufficio
Prevenzione generale del commissariato di Città di Castello diretto da Marco
Tangorra) intervenivano ieri in tarda serata per sedare una violenta lite
scoppiata per futili motivi di vicinato.
Chiamati ad
intervenire a seguito di una telefonata al 113, i poliziotti giunti sul posto
hanno trovato due uomini, che in preda a violenta ed ingiustificata rabbia
stavano arrivando alle mani. Alla lite ha assistito inerme anche il figlio di
una delle famiglie coinvolte. E mentre uno dei due poliziotti cercava di
separare fisicamente i contendenti, l’altro ha allontanato il bambino cercando
di rincuorarlo e rassicurarlo.
Trascorso qualche
minuto e dopo aver avuto certezza che il bimbo si fosse calmato e che non
avesse bisogno di alcun intervento o supporto medico, il poliziotto si è
allontanato per aiutare il collega.

Al termine
dell’intervento, durato circa un’ora, in segno di affetto e di ringraziamento
il bambino ha regalato al poliziotto un disegno, fatto al momento, raffigurante
la pantera della squadra volante.
Fonte: Il
Mattino