Furto in casa, fuggono e feriscono un carabiniere

Nella mattinata di ieri (4 aprile) i carabinieri della stazione di Altopascio unitamente ai colleghi della sezione radiomobile di Lucca hanno proceduto all’arresto in flagranza di un cittadino italiano, 23enne domiciliato a Viareggio, per il reato di tentato furto aggravato in abitazione, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali.

Alle 9 circa un cittadino ha segnalato alla centrale operativa del comando orovinciale dei carabinieri di Lucca un furto in atto nell’abitazione di un vicino di casa a Michi di Altopascio, ad opera di due individui. Dopo pochissimi minuti una pattuglia dei carabinieri di Altopascio, impegnata nel centro abitato in un servizio contro i reati predatori, ha raggiunto l’abitazione segnalata, dove ha sorpreso due giovani nell’intento di forzare la porta d’ingresso con alcuni arnesi da scasso, i quali dopo essersi accorti della presenza dei militari si sono dati a precipitosa fuga, nel corso della quale hanno aggredito con un cacciavite e spintonato il carabiniere che per primo era riuscito a sbarrargli la strada, scappando in direzioni diverse.

Dopo alcuni istanti, uno dei due malviventi veniva bloccato nei dintorni della casa da un equipaggio della sezione radiomobile della compagnia carabinieri di Lucca, giunta in supporto ai colleghi. Il carabiniere aggredito nella colluttazione ha riportato una ferita alla mano sinistra, con una prognosi di tre giorni.

L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato condotto nella camera di sicurezza della compagnia di Lucca, in attesa dell’udienza di convalida prevista per la mattinata odierna. Continuano le indagini volte all’individuazione del secondo complice.

Commenti Facebook
error: Content is protected !!