Fanno pipì sull’auto dei carabinieri. La procura chiede l’archiviazione: «È una bravata»

La procura minorile di Bologna ha chiesto l’archiviazione nei confronti di tre ragazzi di età compresa tra i quindici e i diciassette anni: due residenti in provincia di Rimini e il terzo nella valle del Rubicone.

Oltre alle foto di poliziotti e video con le invettive alle forze dell’ordine ispirate a certi rapper, comparivano anche delle armi. Cappuccio calato e pistola alla cintura e anche una foto di Santarcangelo con una calibro 92 in primo piano. Le armi per fortuna, sono risultate dopo che era scattata la perquisizione, solo delle riproduzioni giocattolo.

Per ciò che riguarda postare la propria immagine mentre si fa pipì sulla macchina dei carabinieri? “Tale immagine, per quanto espressione di un atteggiamento censurabile di mancanza di rispetto e di educazione” va considerato uno “scherzo di cattivo gusto”, insomma una “bravata”.

È la motivazione con la quale la procura minorile di Bologna ha chiesto l’archiviazione nei confronti di tre ragazzi di età compresa tra i quindici e i diciassette anni: erano soliti offendere le forze dell’ordine su un gruppo “Instagram”, scimmiottando i camorristi delle serie tv o certi rapper a corto di idee.

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!