EX CARABINIERE CONDANNATO A 10 ANNI PER ESTORSIONE. SCONTERA’ LA PENA NEL CARCERE MILITARE

Estorsione, calunnia, detenzione illecita di droga e armi. Antonio Merola, 42 anni, ex carabiniere di Pavia, è stato condannato, in abbreviato, a 13 anni di carcere dal gup Erminio Rizzi. Il pubblico ministero Mario Andrigo, che aveva anche coordinato le indagini, aveva chiesto 20 anni di carcere. Merola, che si trova agli arresti domiciliari, ha rimediato anche l’interdizione perpetua dai pubblici uffici.

Era stato arrestato in flagranza il 29 settembre 2014 a Casorate Primo dagli uomini della squadra mobile della Questura di Pavia. Secondo l’accusa, l’appuntato si era offerto come mediatore tra la famiglia di un imprenditore di Casorate e una banda di presunti ricattatori, chiedendo alla famiglia di pagare oltre 11mila euro.

Pochi giorni fa la sentenza definitiva con 10 anni di carcere inflitti dalla Cassazione. Merola ha optato per la detenzione nel carcere militare di Santa Maria Capua Vetere ed è stato immediatamente tradotto dai carabinieri della Compagnia di San Tammaro dopo aver notificato il provvedimento restrittivo.

 

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!