Carabinieri e poliziotti presi a cinghiate dagli ultras. «Comando generale approvi al più presto nuove procedure operative di ordine pubblico»

«Brutale aggressione durante l’incontro di basket Varese-Bologna, in cui alcuni militari sono stati brutalmente aggrediti e presi a cinghiate da ultras particolarmente violenti. Notevoli sono stati anche i materiali di equipaggiamento danneggiati nell’occasione. Dimostrazione che le procedure in materia di ordine pubblico attualmente in vigore non sempre garantiscono la massima sicurezza e incolumità dei nostri operatori».

Lo dichiara Ilario Castello, segretario provinciale di Milano del Nuovo Sindacato Carabinieri (NSC).

«I colleghi del 3° Reggimento Carabinieri Lombardia e dei poliziotti del 3° Reparto Mobile di Milano, hanno mantenuto i nervi saldi dimostrando professionalità e alto senso del dovere, nonostante chiari siano stati i segnali lanciati sin dall’inizio dalle frange più estreme delle tifoserie pronte ad affrontarsi in modo violento. Alla luce di ciò – aggiunge Castello – chiediamo che il Comando Generale dell’Arma approvi al più presto le nuove procedure operative nei servizi di ordine pubblico, finalizzate a garantire maggiori tutele per tutto il personale impiegato, attualizzando le modalità di intervento».

Commenti Facebook
error: Content is protected !!