CAPO DI STATO MAGGIORE, “LA MARINA MILITARE SPECIE IN ESTINZIONE”

 
DE GIORGI LANCIA APPELLO AL GOVERNO: ‘SERVONO 12 MILIARDI’
LA SPEZIA ”Se non ci saranno investimenti sostanziosi a risollevare questo sottofinanziamento cronico, fra dieci anni l’Italia perdera’ la propria capacita’ marittima”.
E’ l’allarme lanciato dal Capo di Stato Maggiore della Marina militare, l’Ammiraglio Giuseppe De Giorgi, intervenuto a un dibattuto organizzato al circolo ufficiali della Spezia dal Consorzio Tecnomar.
De Giorgi ha ricordato come nei prossimi dieci anni siano destinate al disarmo 47 unità navali, quattro sommergibili e 14 unità di flotta minore, a fronte della costruzione di otto Fremm, un’unità di supporto subacqueo e 2 sommergibili. ”Se si continua così, nel 2025 rimarremo con 13 unità – ha spiegato De Giorgi – perdendo il 63% dell’attuale flotta marittima. Siamo una specie in via di estinzione, per mantenere quantomeno gli standard servirebbe un investimento di almeno 12 miliardi di euro, con la costruzione di 25, 30 navi entro il 2025”.(ANSA).

Leave a Reply