Autocertificazione per bonus 200€: vale anche per le Forze dell’Ordine?

Nel mese di luglio verrà erogato il bonus 200€ messo a disposizione da parte del governo Draghi per dare un sostentamento a tutti coloro i quali sono costretti quotidianamente a fare i conti con i rincari.

Per i dipendenti privati, tuttavia, non si tratta di un’erogazione automatica: serve prima un’autocertifcazione con la quale il lavoratore dichiari di non essere titolare di un trattamento pensionistico o del reddito di cittadinanza. Condizioni che danno diritto al bonus. Il quale, però, può essere riconosciuto una sola volta.

BONUS 200 EURO FORZE DI POLIZIA E FORZE ARMATE: SERVE AUTODICHIARAZIONE?

Diversa la situazione per i dipendenti pubblici che avranno diritto al bonus una tantum da 200 euro, previsto dal dl Aiuti. A questi, infatti, non servirà compilare alcuna auto-dichiarazione sul diritto di ricevere il bonus, come invece previsto per gli altri lavoratori dipendenti. Lo prevede un articolo della bozza del dl Semplificazioni fiscali approvato mercoledì dal Consiglio dei ministri.

In particolare la bozza prevede che per i dipendenti pubblici i cui servizi di pagamento delle retribuzioni del personale sono gestiti dal sistema informatico del ministero dell’Economia e delle finanze (quindi ad esempio i dipendenti dei ministeri), saranno il Mef e l’Inps «nel rispetto della normativa europea e nazionale in materia di protezione dei dati personali» a individuare insieme la platea degli aventi diritto.

Commenti Facebook
error: Content is protected !!