5
Shares
Pinterest Google+

L’argomento FESI torna a far discutere il personale del Comparto Sicurezza e Difesa. Abbiamo svelato in anteprima importi e criteri per il Fondo Efficienza Servizi Istituzionali dell’Arma, oggi vi proponiamo il dettaglio del FESI delle Forze Armate. Anche quest’anno non sono mancate le polemiche, sui diversi criteri ed importi tra Carabinieri e le restanti Forze Armate, alla luce anche di attività, in territorio nazionale, sempre più convergenti (strade sicure).

SCOPRIAMO IL F.E.S.I. NEL DETTAGLIO

I destinatari: dal primo caporal maggiore a tenente colonnello o corrispondenti, con esclusione dei dirigenti e dei volontari di truppa non in servizio permanente.

Rendimento in servizio: superiore alla media ed assenza sanzione disciplinare consegna di rigore e sanzione disciplinare di stato. Compenso giornaliero basato sull’effettiva presenza in servizio e gerarchizzato in ragione del grado rivestito.

PRESENZA IN SERVIZIO AI FINI DEL COMPUTO DEI GIORNI DI PRESENZA IN SERVIZIO SI CONSIDERANO UTILI:

  1. I giorni di effettiva presenza prestati nel corso dell’anno solare;
  2. I giorni di assenza per recupero compensativo;
  3. Licenza ordinaria computabile fruita durante l’anno 2017;
  4. Assenza per le festività soppresse di cui alla legge 23 dicembre 1977, n. 937;
  5. Le assenze dovute per il periodo obbligatorio di congedo di maternità ai sensi dell’art. 1, comma 183, della legge 28 dicembre 2015, n. 208.

Ogni ulteriore fattispecie si configura come giorno di assenza.

CASI DI ESCLUSIONE

Personale che, nell’anno di riferimento, sia:

  • in missione all’estero ai sensi degli artt. 1807, 1808, 1809 del COM (ex L. 642/61,, 838/73) e della L. 1114/62;
  • sottoposto o è sottoposto a una misura coercitiva o è destinatario di un provvedimento di arresto;
  • destinatario di un provvedimento di perdita del grado per rimozione ovvero di sospensione disciplinare dall’impiego o dal servizio, anche se gravato da contenzioso pendente;
  • sottoposto ad un procedimento disciplinare di stato;
  • sospeso precauzionalmente a titolo obbligatorio ovvero discrezionale dall’impiego o dal servizio.

NO FESI PER PERSONALE IN SERVIZIO PER UN PERIODO COMPLESSIVO INFERIORE A 30 GIORNI

MAGGIORAZIONI

In caso di presenza in servizio pari o superiore a 200 giorni è corrisposta una maggiorazione del 20%;

Chi presta servizio in strutture di vertice con sede in Roma, maggiorazione del 50% per le sole giornate di servizio prestato presso tali strutture a fattor comune per le articolazioni destinatarie dell’indennità di Supercampagna non è previsto incremento.

Per i graduati in servizio permanente + 17 sarà prevista una maggiorazione solo in caso di mancato avvio della concertazione

RIDUZIONI

giorni di presenza in servizio tra 31 e 89 quota giornaliera ridotta del 50%

giorni di presenza in servizio tra 90 e 179 quota giornaliera ridotta del 30%

CAPITANO 712,84 (vertice)  – 552,20 (altri enti)

MARESCIALLO CAPO 665,15 (vertice)  – 514,55 (altri enti)

SERGENTE MAGGIORE 637,54 (vertice)  – 494,47 (altri enti)

CAPORAL MAGGIORE CAPO 622,48 (vertice)  – 481,92 (altri enti)

gli esempi si riferiscono ad una presenza in servizio pari a 251 giorni utili

Maricogecap ha intrapreso azioni per disporre delle risorse sufficienti per pagare il FESI in pari misura rispetto a Ei, Mm, Am. Tali azioni hanno prodotto effetti per il Fesi 2017 da pagare nel 2018. Qualora le risorse cp siano esuberanti rispetto alle esigenze potrà effettuarsi un travaso di fondi in favore del bilancio difesa. Per il FESI 2016 da pagare nel 2017 e’ necessario procedere ad un «prestito» in favore delle cp comunque inferiore rispetto a quello del FESI 2015.

Previous post

CASSA DI PREVIDENZA FORZE ARMATE: EROGATA A GIUGNO?

Next post

ALTERAZIONE ARMA DI ORDINANZA, LUOGOTENENTE CONDANNATO