MADIA: LA LEGGE DI BILANCIO STABILIZZA IL BONUS DI 80 EURO, RIORDINA LE CARRIERE E AVVIA NUOVE ASSUNZIONI STRAORDINARIE

Ieri giovedì 17 novembre si è svolta la seduta dedicata allo svolgimento di interrogazioni a risposta immediata al Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione.

In particolare sulla ripresa della contrattazione nel pubblico impiego, hanno avanzato domande i sen. Angioni (PD), Paola Pelino (FI-PdL), Endrizzi (M5S), Uras (Misto), Barani (AL-A), Divina (LN) e Perrone (CoR).

Il Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione Madia ha ricordato che la crisi economica ha creato un doppio blocco delle dinamiche salariali e delle assunzioni. Il Governo, che con il bonus degli 80 euro ha dato una boccata d’ossigeno al comparto, sta lavorando per riportare la situazione alla normalità.

Il Ministro ha precisato che il passaggio dalle piante organiche ai fabbisogni standard presuppone la possibilità di fare concorsi; ha sottolineato che, grazie ad un accordo con i sindacati, i comparti contrattuali sono stati ridotti a quattro, ma ha assicurato che sarà riconosciuta la specificità della ricerca.

La legge di bilancio per il 2017 all’esame della Camera, in controtendenza rispetto al passato, prevede un fondo di due miliardi per il comparto sicurezza e per la riapertura della contrattazione; destina inoltre tre miliardi al fondo per gli enti territoriali, incrementa di due miliardi il fondo sanitario per nuove assunzioni e stanzia un miliardo per la scuola.

In particolare per le Forze dell’ordine, superato il blocco delle progressioni e degli scatti, la legge di bilancio stabilizza il bonus di 80 euro, riordina le carriere e avvia nuove assunzioni straordinarie.

L’interlocuzione con i sindacati è continua e la riapertura contrattuale riguarderà anche il testo unico sul pubblico impiego.

Commenti Facebook

Lascia un commento

error: Content is protected !!