Tentano di svaligiare un negozio, durante la fuga investono un poliziotto e picchiano i carabinieri

Ieri notte i carabinieri hanno arrestato due egiziani, già noti alle forze dell’ordine, che avevano tentato di svaligiare un negozio in via XX Settembre e, durante la fuga, avevano quasi investito un poliziotto e malmenato un carabiniere. Scene da film ieri notte al Rondò, dove il nucleo radiomobile della compagnia di Sesto San Giovanni alle 2 ha arrestato due egiziani, già noti alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio, stupefacenti e immigrazione. I malviventi hanno 23 e 26 anni e ora dovranno rispondere delle accuse di tentato furto aggravato, ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale.

La coppia è stata infatti intercettata da una pattuglia, che stava transitando nelle immediate vicinanze. I poliziotti hanno tentato di bloccare lo scooter impazzito: il veicolo stava per investirli, tanto che un operatore, per schivare la moto, è stato colpito alla caviglia destra, riportando un trauma discorsivo, ed è stato dimesso dal pronto soccorso dell’ospedale Niguarda con una prognosi di sette giorni.

Alla fine i due egiziani, che avevano abbandonato lo scooter per continuare a scappare a piedi, sono stati fermati dai carabinieri. Quando sono stati raggiunti, il 26enne ha strattonato e spinto gli uomini dell’Arma, prima di essere immobilizzato.

I malviventi sono stati arrestati e trattenuti nelle camere di sicurezza della compagnia, in attesa del giudizio. A seguito di successive indagini, i carabinieri hanno accertato che, poco prima, i due egiziani avevano tentato di forzare la porta d’ingresso di un esercizio commerciale in via XX Settembre. È stato ritrovato anche il veicolo, che era stato lasciato per strada: dai controlli è emerso che il mezzo era stato rubato lo scorso 4 novembre. All’interno dello scooter sono stati ritrovati anche gli arnesi da scasso con cui i ladri avevano provato a forzare la saracinesca del negozio.

error: ll Contenuto è protetto