SOLDATESSA DELLA FOLGORE FERITA IN POLIGONO DI TIRO. È IN RIANIMAZIONE

CARPEGNA – Un grave incidente sarebbe avvenuto in mattinata al poligono di tiro militare nella zona del Sasso Simone e Simoncello nei pressi di Carpegna. 

A quanto si è apprende, sarebbe accidentalmente esploso un mortaio e nella deflagrazione sarebbe rimasta gravemente ferita una soldatessa.

L’Ufficio Generale del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito ha spiegato che «era in atto un’esercitazione a fuoco con mortai, regolarmente programmata e propedeutica all’impiego operativo, un militare dell’Esercito effettivo al 187° reggimento Paracadutisti “Folgore” è rimasto gravemente ferito. Il personale militare sanitario presente sul posto, dopo aver stabilizzato la paziente, ha chiamato immediatamente i soccorsi del 118 che hanno provveduto al trasporto in elicottero presso l’Ospedale Civile Torrette di Ancona.

L’Esercito – prosegue la nota – ha immediatamente attivato le procedure per fornire tutto il sostegno necessario alla famiglia del militare e accertare le cause dell’incidente».

La vittima dell’incidente sarebbe una soldatessa di 27 anni della provincia di Lucca, che nell’esplosione avrebbe riportato gravi traumi facciali. Alla soldatessa e alla sua famgilia ha espresso vicinanza anche Elisabetta Trenta, neo ministro della Difesa.