SARDEGNA, 4 CARABINIERI FERITI PERCHE’ MANCA LA FIRMA PER I TASER. IL SIM CARABINIERI CHIEDE SPIEGAZIONI AL VIMINALE.


“La nota di chiarimento sul mancato uso del taser l’avevamo inoltrata qualche giorno fa, dopo l’aggressione a 2 Carabinieri. Anche ieri altri 2 militari feriti e poteva andare anche peggio per i nostri professionisti. Questo è inammissibile soprattutto ora che ci è arrivata la conferma che i taser assegnati, all’aliquota radiomobile della Compagnia di Quartu San’Elena, non erano utilizzabili per mancanza di una firma” – Così Antonio Serpi, Segretario generale SIM appresa la notizia dell’ennesima aggressione avvenuta in Sardegna che ha causato, a poche ore di distanza e in due diversi episodi, il ricovero di 4 Carabinieri – “ Chiediamo al Ministro Lamorgese di fare luce sull’accaduto e di accelerare sull’iter amministrativo che autorizza l’uso dello strumento a impulsi elettrici. Analoghe problematiche amministrative potrebbero manifestarsi anche in altre caserme di Italia. Quattro feriti è un bilancio grave, ma speriamo di non arrivare ad avere un agente morto per burocrazia e incapacità politica” – Conclude Serpi.

Commenti Facebook
error: Content is protected !!