Kenya, assaltato centro commerciale, 30 morti anche un italiano

Gli italiani all’interno del centro commerciale di Nairobi erano 10: uno di loro è stato ucciso, a confermarlo è la Farnesina. Gli altri sono riusciti a scappare. Intanto, gli assalitori hanno giustiziato trenta persone.

Il bilancio delle vittime dell’assalto al centro commerciale Westgate di Nairobi, in Kenya, è salito a 30, tra cui uno dei dieci italiani che si temeva si trovassero all’interno dell’edificio.
Gli altri sono riusciti a fuggire.
A confermare quest’ultima notizia, la Farnesina, che parla di un nostro concittadino, di origini somale, sposato con una donna residente a Torino.
 Uno degli assalitori al centro commerciale, frattanto, è stato ferito ed è stato arrestato.
Sette clienti del centro commerciale sarebbero ancora in balia del commando.
L’inferno è iniziato questa mattina, quando i criminali hanno tentato di rapinare un negozio sito all’interno del centro commerciale. A quel punto, all’arrivo della polizia, gli assalitori avrebbero aperto il fuoco, uccidendo almeno trenta persone e ferendone una cinquantina. Altri sei nostri connazionali si trovavano, in quel momento, all’interno della struttura, ma sono riusciti a fuggire.
Essendo l’attacco ancora in corso, si teme che le vittime possano aumentare. Durante l’assalto, secondo alcuni testimoni, si sarebbero usate anche granate ed esplosivi, tanto da far ritenere trattasi di attacco terroristico.