8
Shares
Pinterest Google+

(di Daniele Bahri) La cittadina di Cellole piange Pietro Varone, militare dell’esercito italiano stroncato da un malore improvviso qualche ora fa. Pietro, 43 anni, presestava servizio nella caserma di Perugia ed era un infermiere dell’esercito. L’uomo è stato travoto senza vita nel luogo in cui lavorava. I suoi colleghi hanno cercato di prestargli soccorso ma purtroppo per lui non c’è stato nulla da fare. Pietro Varone lascia la moglie e due bambini piccoli.

Una notizia che ha sconvolto tutta la comunità della provincia di Caserta. Pietro era solito tornare a Cellole, il suo paese di orgine, per trascorrere del tempo con i suoi familiari.

Descritto da tutti come una persona gentile, sempre disponibile e molto religioso, in particolar modo era devoto alla Madonna della Civita. Infatti proprio la settimana scorsa era tornato da un pellegrinaggio al Santuario in onore proprio di questa madonna, Santuario che si trova ad Itri, e aveva programmato un altro a San Giovanni Rotodo con i devoti di Padre Pio. (Meridiano News)

Previous post

ECCO COM'E' FINITA LA RIVOLUZIONE DEL GENERALE

Next post

MINISTRO PINOTTI: “LA SOSPENSIONE DEI DUE CARABINIERI NON BASTA”. GENERALE STEFANIZZI: “INCHIESTA DISCIPLINARE HA I SUOI TEMPI”