0
Shares
Pinterest Google+

Il comando generale della Guardia di Finanza ha emanato una nota esplicativa per quanto concerne il riordino delle carriere ed i relativi emolumenti nella busta paga di ottobre.

“A seguito dell’entrata in vigore del d.lgs. n. 95/2017, recante disposizioni in tema di riordino dei ruoli e delle carriere del personale delle Forze di polizia, si comunica che, per il personale c.d. “contrattualizzato” (fino al grado di  capitano), gli stipendi del mese di ottobre avranno le seguenti modifiche:

  • aggiornamento dello stipendio “tabellare” con i nuovi parametri (al contempo verrà incrementata anche la paga degli allievi degli Istituti di Istruzione). Per le figure apicali dei ruoli I.S.A.F., i nuovi stipendi saranno attribuiti una volta conseguite le rispettive qualifiche (“qualifica speciale” e
    “cariche speciali”);
  • incremento dell’indennità mensile pensionabile per il (nuovo) grado di
    Luogotenente e per la nuova qualifica di Luogotenente “cariche speciali”, con riconoscimento degli arretrati a far data dal 1° gennaio 2017;
  • attribuzione dell’assegno una tantum di 350 euro lordi, sostitutivo del bonus “80 euro” (ex art. 1, comma 972, della legge 28 dicembre 2015, n. 208).

Sarà invece corrisposto entro il 31 dicembre di quest’anno l’assegno una tantum (solo per il 2017), di importo differente in relazione al grado e alla relativa anzianità, a favore dei militari che hanno conseguito entro il 1° gennaio 2017 i gradi apicali dei ruoli I.S.A.F.”

Previous post

ESERCITO ANCHE IN TRIBUNALE: PERUGIA BLINDA GLI UFFICI GIUDIZIARI

Next post

IL NUOVO FOGLIO NOTIZIE PER IL RILASCIO DELLE ABILITAZIONI DI SICUREZZA: “NITRO” SUGLI APPARATI DI SICUREZZA O FUMOGENO SULLA DEMOCRAZIA?