1
Shares
Pinterest Google+

Oltre 70 indagati e 38 misure di custodia cautelare in carcere, 50 perquisizioni domiciliari, 2,5 kg di cocaina e 35mila euro in contanti sequestrati: questi i numeri della maxi operazione condotta nella notte tra mercoledì e giovedì dai carabinieri in centro storico, un blitz che si è concentrato nella zona di Pré finalizzato a smantellare un vero e proprio “cartello” senegalese che aveva in mano gran parte della piazza di spaccio (principalmente di cocaina) della città vecchia. 

L’inchiesta, coordinata dalle procure di Genova e Torino, è partita diversi mesi fa e si è sviluppata attraverso migliaia di intercettazioni telefoniche e appostamenti, culminati con il blitz notturno cui hanno partecipato 200 militari del Comando Provinciale del colonnello Riccardo Sciuto. Il bilancio, come detto, è di 11 misure di custodia cautelare in carcere eseguite; gli altri indagati risultano al momento irreperibili dopo avere trovato rifugio all’estero, ma gli uomini del maggiore Comparato contano di riuscire a rintracciarli nel più breve tempo possibile.

 

“I risultati dell’operazione antidroga svolta dai carabinieri di Genova ieri mattina, dimostrano ancora una volta quanto sia importante la presenza dei nostri carabinieri sul territorio”. Lo ha dichiarato il ministro della Difesa Roberta Pinotti, commentando la maxi operazione antidroga che ha consentito di sgominare ieri mattina nel capoluogo ligure un’organizzazione criminale dedita al traffico internazionale e allo spaccio di cocaina.

Ed è proprio in terra ligure che il Comandante Generale dell’Arma dei carabinieri rivolge particolare attenzione. Saranno, infatti, centocinquanta i carabinieri in più per la Liguria, almeno una cinquantina a Genova. E’ quanto ha affermato il generale Tullio Del Sette a Torriglia durante l’inaugurazione della nuova caserma, promettendo un aumento di forze in città e in tutta la regione. «Entro la fine del mese – ha sottolineato Del Sette – usciranno dalle scuole almeno mille nuovi carabinieri. Abbiamo deciso di destinare questo contingente soprattutto al Nord Italia. Contiamo di mandarne un numero importante proprio in Liguria e anche a Genova».

Previous post

TRAGEDIA IN SPAGNA, EUROFIGHTER PRECIPITA DOPO LA PARATA PER LA FESTA NAZIONALE: MORTO IL PILOTA

Next post

LA POLIZIA VA SVECCHIATA, INVECE VOGLIONO AGENTI HIGHLANDER. "RINNOVARE IL CONTRATTO E FAVORIRE PREVIDENZA DEI PIÙ GIOVANI"