2
Shares
Pinterest Google+

(di Franco Iacch) – Squadre di combattimento Sas e forze speciali sono in allerta per proteggere il Regno Unito durante il periodo natalizio e scongiurare possibili attacchi terroristici nella capitale e nel resto del paese.

I principali punti strategici del territorio inglese sono pattugliati da cinquemila soldati nell’ambito dell’Operazione Temperer, interamente gestita dall’esercito britannico. Poche ore fa, il Ministero della Difesa inglese ha annunciato di aver schierato in allerta permanente l’unità Blue Thunder/Tuono Blu composta da 70 operatori del reggimento Sas (Special Air Service ).

È considerata l’ultima risorsa per rispondere ai peggiori scenari fino ad oggi immaginati dall’MI5. L’ente per la sicurezza ed il controspionaggio del Regno Unito, nell’agosto del 2014, subito dopo il coinvolgimento militare inglese nella guerra contro l’Isis in Iraq e Siria, ha innalzato il livello di minaccia terroristica da sostanziale a grave.

Poche settimane fa, l’MI5 ha annunciato di aver sventato, dal giugno del 2013 ad oggi, dodici piani terroristico previsti in Gran Bretagna. Così come avvenuto in precedenti periodi con altissimo rischio di attentati, gli inglesi hanno mobilitato numerosi reparti dell’esercito che agiscono in borghese nelle principali città e nelle aree sensibili del Regno Unito. Allestiti, nei punti nevralgici del paese, dei veri e propri centri di comando, con gruppi di pronto intervento ed esfiltrazione rapida. Alcune unità dei reparti speciali sono dotate di particolare equipaggiamento pesante: fungeranno, qualora richiesto, da moltiplicatori di forze (anche se un attacco del genere è ritenuto remoto).

Qualora, nel Regno Unito, si verificassero alcuni dei peggiori scenari fino ad oggi immaginati dall’MI5 (come la deflagrazione di diversi ordigni e terroristi pesantemente armati e corazzati attivi tra la folla), il Ministro degli Interni potrebbe attivare l’unità Tuono Blu, così chiamata per il colore degli elicotteri non marcati utilizzati. Mantenuti in stato di allerta permanente, i 70 operatori del reggimento d’élite operano da tre campi di aviazione e due aeroporti di provincia: rappresentano l’ultima risorsa. Qualora le forze regolari attive sul terreno non dovessero riuscire ad eliminare la minaccia, spetterà alla SAS azzerarla. L’unità Tuono Blu si è addestrata negli ultimi sei mesi per fronteggiare diversi scenari ed è stata creata dopo le atrocità di Bruxelles.

La sua attivazione prevede comunque uno scenario da guerriglia urbana (deflagrazioni di ordigni improvvisati, fucili d’assalto, protezione balistica, terroristi addestrati), considerando che all’unità Tuono Blu sono stati assLegnati anche gli elicotteri d’attacco Apache Ah-64. Oltre alla remota possibilità di poter ingaggiare un nemico in un contesto urbano inglese, il vero ruolo della piattaforma Apache AH Mk1, dotata di radar Longbow e corazzata per resistere ai proiettili perforanti da 12,7 mm, sarà quello di utilizzare i propri sensori per la conoscenza della situazione tattica.

Loading...