1
Shares
Pinterest Google+

Avv. Francesco Pandolfi – I giudizi valutativi di militari parlano del rendimento e dell’attività posta in essere da chi viene valutato in un preciso intervallo di tempo.

La scheda valutativa
Questa scheda ha una funzione: quella di raccogliere un giudizio sintetico, ma esauriente, sulle caratteristiche riscontrate nel complesso del servizio svolto nel periodo considerato per la specifica finalità valutativa.
Si tratta di un documento che di per se non deve necessariamente raccogliere fatti in occasione dei quali l’interessato sia sia comportato in modo conforme alla tipologia del giudizio riportato.
Comunque, stiamo pur sempre parlando di un atto amministrativo e, in quanto tale, in ogni caso soggetto al generale obbligo di motivazione, anche se nei termini descritti. Questo principio ha la funzione di permettere al Giudice amministrativo, eventualmente interpellato, di esprimersi con il suo giudizio nei casi di manifesta illogicità e irragionevolezza.
In pratica
Le caratteristiche essenziali del documento sono dunque queste:
1) i giudizi sono emessi con cadenza periodica,
2) sono indipendenti e autonomi tra di loro,
3) si riferiscono ad archi temporali che si succedono,
 
4) non contengono necessariamente elenchi analitici di fatti e circostanze,
5) raccolgono un giudizio sintetico,
6) il giudizio deve essere esauriente,
7) i giudizi rientrano nello schema generale dell’atto amministrativo,
8) i giudizi sono soggetti all’obbligo di motivazione nei termini indicati,
9) l’obbligo di motivazione deve essere soddisfatto, in quanto permette il controllo della Magistratura nei casi di non ragionevolezza della stessa, oppure di illogicità.

Previous post

"SVISTA" DELLA DIFESA, RETTIFICATO L'ELENCO DEI LUOGOTENENTI DELL'ESERCITO

Next post

COLONNELLO DELL'ESERCITO ALLA SBARRA PER ESORCISMO A LUCI ROSSE: VIOLENZA SESSUALE SU MINORENNI