#121
Parto con poche parole e il mio intento non è offendere loro bensì trascinare loro qui a dare spiegazioni...

Riforma '95 ha danneggiato l'attuali Marescialli Capi + 10 e M.A.s.U.P.S. 7 anni...l'attuale riforma premia costoro con 35 eurini...restituiscono 80 euro bonus...costoro tra 13/15 lasceranno il servizio...saranno mai apicali e quanti di loro?
L'apicali di oggi pigliano tutto...quanti apicali ci sono nella rappresentanza?

Per ora mi fermo qua, attendo confronto con stà gente...
#123
Quindi parliamo di coloro i quali hanno fortemente ricevuto vantaggi a partire dalla disastrosa (per gli altri) riforma del 95...carriere fulminee e transiti da maresciallo capo a m.a.s.u.p.s fino a lgt con anzianità retroattive da panico, per farvi un esempio a caso oggi si possono incontrare sottufficiali del 41° corso che hanno distanziato di oltre 20 anni di carriera colleghi del 44° corso senza demeriti da parte di questi ultimi (all'origine erano soli 3 anni di differenza). Il riordino oggi costa 160 € per singolo luogotenente, mentre per mar.ca. + 8 anni fino a m.a.s.u.p.s. + 7 anni 35 €...mai vista tanta sproporzione di costi a maggior ragione se consideriamo che m.a.s.u.p. e lgt oggi sono pari grado.
Ari quindi, chi ha avuto in passato carriere fulminee oggi senza la minima attesa raggiunge il nuovo apice con un flash che ti dona pure 160 € :shock: :shock: :shock:

Ho fatto solo un confronto nella medesima categoria che riguarda me e svariate migliaia di marescialli ulteriormente puniti dal nuovo riordino a frontre dei pluripremiati degli ultimi decenni, non me ne vogliano le altre categorie per quanto aggiungerò, quest'ultimo riordino ricorda ancora una volta che Dio pensa per tutti e ognuno pensa per se...e chi conta di più di più otterrà...pertanto il mio augurio è che crolli il governo, il riordino si faccia tra 10 anni quando gli attori di quello odierno saranno un lontano ricordo, vadano al governo i 5 Stelle (non eletti da me) e riducano sindacati e rappresentanze a costo zero a fronte degli imponibili odierni di 40 mila e molte oltre mila mila euri.

Statemi bene.
#167
...era e rimane una provocazione, i politici della prima repubblica almeno mettevano in preventivo le monetine e le uova marce in faccia lanciate dal popolo...questi giudicateli voi...ormai siamo al pari della politica:

"L'OCCASIONE FA L'UOMO LADRO"
"I partiti non fanno più politica. I partiti di oggi sono soprattutto macchine di potere e di clientela: scarsa o mistificata conoscenza della vita e dei problemi della società e della gente, idee, ideali, programmi pochi o vaghi, sentimenti e passione civile, zero. Gestiscono interessi, i più disparati, i più contraddittori, talvolta anche loschi, comunque senza alcun rapporto con le esigenze e i bisogni umani emergenti, oppure distorcendoli, senza perseguire il bene comune. La loro stessa struttura organizzativa si è ormai conformata su questo modello, e non sono più organizzatori del popolo, formazioni che ne promuovono la maturazione civile e l’iniziativa: sono piuttosto federazioni di correnti, di camarille, ciascuna con un “boss” e dei “sotto-boss.
I partiti hanno occupato lo Stato e tutte le sue istituzioni, a partire dal governo. Hanno occupato gli enti locali, gli enti di previdenza, le banche, le aziende pubbliche, gli istituti culturali, gli ospedali, le università, la Rai TV, alcuni grandi giornali ..."
"Noi vogliamo che i partiti cessino di occupare lo Stato. I partiti debbono, come dice la nostra Costituzione, concorrere alla formazione della volontà politica della nazione; e ciò possono farlo non occupando pezzi sempre più larghi di Stato, sempre più numerosi centri di potere in ogni campo, ma interpretando le grandi correnti di opinione, organizzando le aspirazioni del popolo, controllando democraticamente l’operato delle istituzioni. Ecco la prima ragione della nostra diversità ...
A noi hanno fatto ponti d’oro, la Dc e gli altri partiti, perché abbandonassimo questa posizione d’intransigenza e di coerenza morale e politica. Ai tempi della maggioranza di solidarietà nazionale ci hanno scongiurato in tutti i modi di fornire i nostri uomini per banche, enti, poltrone di sottogoverno, per partecipare anche noi al banchetto. Abbiamo sempre risposto di no. Se l’occasione fa l’uomo ladro, debbo dire che le nostre occasioni le abbiamo avute anche noi, ma ladri non siamo diventati. Se avessimo voluto venderci, se avessimo voluto integrarci nel sistema di potere imperniato sulla Dc e al quale partecipano gli altri partiti, avremmo potuto farlo; ma la nostra risposta è stata no. E ad un certo punto ce ne siamo andati sbattendo la porta, quando abbiamo capito che rimanere, anche senza compromissioni nostre, poteva significare tener bordone alle malefatte altrui, e concorrere anche noi a far danno al Paese ...
La questione morale non si esaurisce nel fatto che, essendoci dei ladri, dei corrotti, dei concussori in alte sfere della politica e dell’amministrazione, bisogna scovarli, bisogna denunciarli e bisogna metterli in galera. La questione morale, nell’Italia d’oggi, fa tutt’uno con l’occupazione dello stato da parte dei partiti governativi e delle loro correnti, fa tutt’uno con la guerra per bande, fa tutt’uno con la concezione della politica e con i metodi di governo di costoro, che vanno semplicemente abbandonati e superati. ECCO PERCHE' DICO CHE LA QUESTIONE MORALE E' IL CENTRO DEL PROBLEMA ITALIANO Ecco perché gli altri partiti possono provare d’essere forze di serio rinnovamento soltanto se aggrediscono in pieno la questione morale andando alle sue cause politiche ...
Dopo le politiche del ’79 rischiammo una sconfitta che poteva metterci in ginocchio. Non tanto per la perdita di voti, che pure fu grave, quanto per un altro fatto: durante i governi di unità nazionale noi avevamo perso il rapporto diretto e continuo con le masse. Quei governi fecero anche cose pregevoli, che non rinneghiamo. Contennero l’inflazione, in politica estera presero qualche buona iniziativa, la lotta contro il terrorismo fu condotta con fermezza e dette anche risultati. Poi ci fu un’inversione di tendenza e gli accordi con noi furono violati. Ma sta di fatto che noi, anche per nostri errori di verticismo, di burocratismo e di opportunismo, vedemmo indebolirsi il nostro rapporto con le masse nel corso dell’esperienza delle larghe maggioranze di solidarietà. Ce ne siamo resi conto in tempo. Posso assicurarle che un’esperienza del genere noi non la ripeteremo mai più ..."

...si parla da anni ormai di questi problemi...il risultato è ciò che prima era visibile all'occhio nazionale è stato adottato nei settori a cerchia ristretta...ma il modus operandi è vivo e vegeto.

Poi per il metterci la faccia invece di nascondersi (si nasconde chi ha fatto cose che non doveva fare) ho sempre pensato che se non viene prima l'OMO dietro c'è il vuoto...chiudo con questa...

L'OMO FINTO (Trilussa)

Dice che un giorno un Passero innocente
giranno intorno a un vecchio Spauracchio
lo prese per un Omo veramente;
e disse: - Finarmente
potrò conosce a fonno
er padrone der monno! -
Je beccò la capoccia, ma s'accorse
ch'era piena de stracci e de giornali.
Questi - pensò - saranno l'ideali,
le convinzioni, forse:
o li ricordi de le cose vecchie
che se ficca nell'occhi e ne l'orecchie.

Vedemo un po' che diavolo cià in core...
Uh! quanta paja! Apposta pija foco
per così poco, quanno fa l'amore!
E indove sta la fede?
e indove sta l'onore?
e questo è un omo? Nun ce posso crede...
Certe vorte, però, lo rappresento,
disse lo Spauracchio - e nun permetto
che un ucello me manchi de rispetto
cór criticamme quello che ciò drento.
Devi considerà che se domani
ognuno se mettesse a fa' un'inchiesta
su quello che cià in core e che cià in testa,
resteno più pupazzi che cristiani.
#168
...mo vi racconto altre due novelle...non mi spiegavo il perchè nel riordino i marescialli ordinari erano quelli che avevano ottenuto il maggior incremento salariale...è apparsa una figura nel cocer ricoperta da maresciallo ordinario che rappresenta 4 categorie...azzarola chiudiamo n'altro cerchio, sapete come la giustificano loro? I giovani marescialli pijeranno poco di pensione domani...e allora perchè i lgt hanno fatto il vuoto riservandosi pure l'una tantum e creato corso ufficiali su misura??? questi ancora pensano ai marescialli che fanno la o col bicchiere...CHE SPETTACOLO...

seconda novella...nel pieno delle audizioni camera x riordino ormai delineato becco in una delle più famose caserme capitoline un lgt coir e gli dico della por.ca.ta soggetta a ricorso che stavano compiendo...lo stesso scuote la testa e dice che è un bene fare ricorso...
DIECI MINUTI DOPO L'ELEMENTO STAVA NEL BAR A GIOIRE CON ALTRI DUE LGT X LE CONQUISTE OTTENUTE...MANCO CIRINO POMICINO SAREBBE STATO CAPACE DI CIò...CHE SPETTACOLO VERGOGNOSO

è partito il primo concorso ufficiali riservato ag[…]

Ma l'avete visto questo elemento con chi si accomp[…]