7
Shares
Pinterest Google+

SIZIANO. Del materiale contenuto in un sacchetto, depositato nel giardino della caserma dei carabinieri di Siziano, in via San Rocco, è esploso tra le mani di un carabiniere. Il materiale è deflagrato martedì 13 giugno, poco dopo le 19, investendo un maresciallo di 48 anni in forza alla caserma, che è rimasto ferito in modo serio ad un braccio e su parte del petto.

Subito trasportato all’ospedale di Rozzano, il carabiniere è stato sottoposto agli accertamenti del caso.

A seguito dell’incidente, la moglie del militare, di 47 anni, che in quel momento era accorsa in suo aiuto, avrebbe accusato un malore. Sul posto sono intervenuti i medici del 118, i vigili del fuoco di Pavia, mentre i carabinieri di Pavia hanno avviato le indagini sulla vicenda per arrivare a chiarirne i contorni.

Previous post

RAPINA CON MORTO: "NON DIAMO UN EROE IN PASTO AL PARTITO DELL' ANTIPOLIZIA"

Next post

FINANZIERE TROVATO MORTO NEL BOSCO CON UN COLPO DI PISTOLA ALLA TESTA