15
Shares
Pinterest Google+

Ai sensi dell’art. 1 comma 4 del bando di concorso pubblicato nella G.U.R.I. – 4ª S.S. – n. 25 del 31 marzo 2017, i posti a concorso, già aumentati con precedente decreto dirigenziale del 18 luglio 2017 da n. 1.598 a n. 1.868, sono ulteriormente incrementati a n. 2.727.

Pertanto i posti complessivi a concorso di cui all’art. 1 del bando sono così ripartiti:

 − 1.571 posti riservati alla categoria di cui alla lettera a) del bando;

− 674 posti riservati alla categoria di cui alla lettera b) del bando;

− 450 posti riservati alla categoria di cui alla lettera let. c) del bando;

− 32 posti riservati alla categoria di cui alla lettera d) del bando.

Il numero dei vincitori di concorso da formare nelle specializzazioni in materia di sicurezza e tutela ambientale, forestale e agroalimentare per il successivo impiego nelle relative specialità, già aumentati con precedente decreto dirigenziale del 18 luglio 2017 da n.167 a n. 204, è stato anch’esso conseguentemente aumentato di n. 34 unità, per complessivi n. 238 posti così ripartiti:

− da iniziali 96 a 138 vincitori del concorso per i VFP1 in servizio, di cui all’art. 1, co. 1, lett. a) del bando;

 − da iniziali 41 a 58 vincitori del concorso per i VFP1 in congedo e i VFP4, di cui all’art. 1, co. 1, lett. b) del bando;

− da iniziali 30 a 42 vincitori del concorso per i civili, di cui all’art. 1, co. 1, let. c) del bando.

I concorrenti, partecipanti alle varie procedure, che hanno superato la prova scritta di selezione – avente valore di prova preliminare ai sensi dell’art.7, comma 4, del bando di concorso – con il punteggio minimo di: − 62/100 per i 1571 posti riservati ai VFP1 in servizio (art.1, comma 1 lett. a) del bando);

− 79/100 per i 674 posti riservati ai VFP1 in congedo e ai VFP4 (art.1, comma 1 lett. b) del bando);

− 84/100 per i 450 posti riservati ai civili (art.1, comma 1 lett. c) del bando); e tutti i candidati bilinguisti (art.1, comma 1 lett. d) del bando), a)

dovranno presentarsi presso il Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri – Centro Nazionale di Selezione e Reclutamento, sito in Roma, Viale di Tor di Quinto n. 153, alle ore 07.30 del giorno a fianco di ciascuno indicato, indossando la tenuta ginnica (giacca a vento tipo k-way al seguito in occasione di condizioni atmosferiche avverse). La tuta ginnica dovrà essere indossata anche il 2º giorno di permanenza presso il C.N.S.R. per lo svolgimento delle visite mediche.

Saranno sottoposti, come previsto dagli articoli 9, 10 e 11 del bando di concorso, alle prove di efficienza fisica, agli accertamenti sanitari ed attitudinali, della durata di 4 giorni. All’atto della presentazione presso il predetto Centro gli stessi, oltre ad esibire la carta d’identità o altro documento di riconoscimento rilasciato da un’ Amministrazione dello Stato, munito di fotografia, in corso di validità (oltre all’originale dovrà essere portato al seguito una fotocopia del documento), dovranno produrre i seguenti documenti in originale o in copia: documentazione di cui all’articolo 4, comma 2, del bando di concorso per il VFP in servizio e in congedo; documentazione attestante il possesso di eventuali titoli di preferenza di cui la all’allegato “Q” del bando, sempreché dichiarati nella domanda di partecipazione; documentazione attestante l’attribuzione di punteggi incrementali in relazione al titolo posseduto di cui agli allegati “B”, “C” “D” ed “E” del bando di concorso, sempreché dichiarati nella domanda di partecipazione; certificato di idoneità all’attività sportiva agonistica per l’atletica leggera in corso di validità, rilasciato da medici appartenenti alla federazione medico sportiva italiana ovvero da strutture sanitarie pubbliche o private accreditate con il servizio sanitario nazionale in cui esercitano medici specializzati in medicina dello sport. La mancata presentazione di detto certificato determinerà l’esclusione dalle prove e, quindi, dal concorso, non essendo ammesse nuove convocazioni; certificato attestante la recente effettuazione, da non oltre tre mesi, dell’accertamento dei markers virali anti HAV, HbsAg, anti HBs, anti HBc e anti HCV.

La mancata presentazione di detti referti determinerà l’esclusione del concorrente; referto attestante l’esito del test per l’accertamento della positività per anticorpi per HIV, non antecedente a tre mesi. La mancata presentazione di detto referto determinerà l’esclusione del concorrente; certificato, conforme al modello riportato nell’allegato “M” del bando, rilasciato dal proprio medico di fiducia e controfirmato dagli interessati, che attesti lo stato di buona salute, la presenza/assenza di pregresse manifestazioni emolitiche, gravi manifestazioni immunoallergiche, gravi intolleranze ed idiosincrasie a farmaci o alimenti.

Tale certificato dovrà avere una data di rilascio non anteriore a sei mesi a quella di presentazione. La mancata presentazione di detto documento determinerà l’esclusione del concorrente; certificato, conforme al modello riportato nell’allegato “N” rilasciato dal proprio medico di fiducia e controfirmato dagli interessati in data non anteriore a 60 giorni precedenti la visita, di analisi di laboratorio, concernente il dosaggio quantitativo del glucosio-6-fosfatodeidrogenasi (G6PD) eseguito sulle emazie ed espresso in termini di percentuale di attività enzimatica. I candidati riconosciuti affetti da carenza accertata, totale o parziale, dell’enzima G6PD dovranno rilasciare la dichiarazione di ricevuta informazione e di responsabilizzazione di cui all’allegato “N”.

In caso di mancata presentazione del referto di analisi di laboratorio concernente il dosaggio del G6PD, ai fini della definizione della caratteristica somatofunzionale AV, limitatamente alla carenza del predetto enzima, al coefficiente attribuito sarà aggiunta la dicitura “deficit di G6PD non definito”. Il suddetto referto dovrà comunque essere prodotto dai candidati all’atto dell’incorporamento, qualora vincitori; eventuale referto, effettuato entro sei mesi antecedenti alla data fissata per gli accertamenti sanitari, da cui risulti l’esito dell’esame radiografico del torace in due proiezioni, da produrre qualora il concorrente ne sia già in possesso. I concorrenti di sesso femminile dovranno altresì produrre referto: di ecografia pelvica, eseguita entro i tre mesi precedenti la data degli accertamenti sanitari.

La mancata presentazione di detto referto determinerà l’esclusione dal concorso, non essendo ammesse nuove convocazioni; attestante l’esito del test di gravidanza (mediante analisi su sangue o urine) svolto entro i cinque giorni calendariali precedenti la data di presentazione, per lo svolgimento in piena di sicurezza delle prove di efficienza fisica e per le finalità indicate nell’articolo 10 comma 9 del bando. Tutti gli esami strumentali e di laboratorio dovranno essere effettuati presso strutture sanitarie pubbliche, anche militari, o private accreditate con il Servizio Sanitario Nazionale. In quest’ultimo caso dovrà essere prodotta anche l’attestazione in originale della struttura sanitaria medesima comprovante detto accreditamento. 3. Nei quattro giorni lavorativi previsti per tali prove/accertamenti, qualora le attività concorsuali si protraggano in orario pomeridiano, i candidati fruiranno del vitto (solo il pranzo) a carico dell’Amministrazione. 4. La mancata presentazione per tutti i concorrenti nell’ora e nel giorno della convocazione comporterà l’esclusione dal concorso, quali che siano le ragioni dell’assenza, comprese quelle dovute a causa di forza maggiore, fatto salvo quanto disposto dall’articolo 9, comma 3, del bando di concorso. Nel richiamare il contenuto dell’art. 1, comma 4 e art. 7, comma 4 del bando di concorso, circa la possibilità di un ulteriore incremento dei posti a concorso, qualora dovessero essere rese disponibili, anche con diversi provvedimenti normativi, altre risorse finanziarie, si comunica che eventuali aggiornamenti al riguardo saranno tempestivamente resi noti nel sito internet www.carabinieri.it – area concorsi nella pagina dedicata al concorso e presso il Comando Generale dell’Arma dei carabinieri, V Reparto, Ufficio Relazioni con il Pubblico, piazza Bligny n. 2, 00197 Roma, telefono 0680982935.

Previous post

TATUAGGI CONCORSI POLIZIA E FORZE ARMATE

Next post

22° CORSO ALLIEVI VICE BRIGADIERI DELL’ARMA, “NATO MALE, CONTINUA PEGGIO”