3
Shares
Pinterest Google+

 

Nella  Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana è stato pubblicato il bando di concorso per titoli ed esami per il reclutamento di 559 Allievi Agenti della Polizia di Stato riservato ai volontari in ferma prefissata di un anno o quadriennale ovvero in rafferma annuale che, se in servizio, abbiano svolto, alla data di scadenza del termine di presentazione della domanda, almeno sei mesi in tale stato o, se collocati in congedo, abbiano concluso tale ferma di un anno. posti messi a concorso nella qualifica iniziale del predetto ruolo sono 559 ed i vincitori saranno nominati allievi agenti della Polizia di Stato ed ammessi direttamente alla frequenza del prescritto corso di formazione, fermo restando il completamento della ferma prefissata di un anno. Ai candidati non è richiesto di aver svolto servizio quale VFP1. Domanda di partecipazione:
Le domande di partecipazione al concorso andranno presentate dai candidati utilizzando esclusivamente la procedura informatica disponibile sul sito sito https://concorsips.interno.it, seguendo le istruzioni specificate, entro e non oltre il termine di giorni trenta, a decorrere dalle ore 00.01 del giorno 30 gennaio 2016 fino alle ore 23.59 del giorno 29 febbraio 2016.
Le prove da superare saranno le seguenti: prova scritta d’esame, prove di efficienza fisica, accertamenti psico-fisici, accertamento attitudinale e valutazione dei titoli di
servizio.
Le date di pubblicazione dello svolgimento delle procedure concorsuali saranno rese note in seguito sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.
I posti riservati all’Arma dei Carabinieri sono invece 1050 così ripartiti: 315 candidati VFP1 in congedo e VFP4 invece in servizio o comunque in congedo terminata la ferma e 735 VFP1 in servizio e rafferma annuale che, nel complesso, andranno a costituire due gruppi.
1. Al  concorso di cui all’art. 1, comma  1,  lettera  a)  possono partecipare  i  cittadini  italiani che  siano  volontari  in  ferma prefissata di un anno (VFP1) in servizio da almeno 10 mesi ovvero  in rafferma annuale, che:
      –  non   abbiano   presentato  nell’anno   2016   domanda   di partecipazione ad altri concorsi indetti  per  le  carriere  iniziali delle altre Forze di polizia ad ordinamento civile e militare;
      – non abbiano superato il ventottesimo anno di eta’ alla  data di scadenza del termine utile  per  la  presentazione  della  domanda indicato nell’art. 3, cioe’ siano  nati  dopo  il  22  febbraio  1988 compreso. Non si applicano gli aumenti dei limiti  di  eta’  previsti per l’ammissione ai concorsi per i pubblici impieghi;
Al concorso di cui all’art. 1, comma
1,  lettera  b)  possono partecipare i cittadini italiani che siano:
      – volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1) collocati  in congedo a conclusione della prescritta ferma;
      – volontari in ferma prefissata quadriennale (VFP4) in servizio che non abbiano
presentato nell’anno 2016 domanda  di  partecipazione ad altri
concorsi indetti per le carriere iniziali delle altre  Forze di polizia ad ordinamento civile e militare;
      – volontari in ferma prefissata quadriennale  (VFP4)  collocati in congedo a conclusione della prescritta ferma, che:
    Possono  partecipare  coloro che:
      a) godano dei diritti civili e politici;
      b) siano in possesso del  diploma  di  istituto  di  istruzione secondaria di primo grado;
   c) non siano stati destituiti, dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego in una pubblica amministrazione, licenziati  dal  lavoro alle  dipendenze di pubbliche amministrazioni   a  seguito   di procedimento disciplinare, ovvero prosciolti, d’autorita’ o d’ufficio, da  precedente  arruolamento nelle  Forze  armate o  di polizia, a esclusione dei proscioglimenti per inidoneita’ psicofisica;
     d) abbiano tenuto condotta  incensurabile e  non  siano  stati condannati  per  delitti non colposi, anche con sentenza di applicazione di pena su richiesta, a pena condizionalmente sospesa o con decreto penale di condanna, ovvero non siano in atto imputati  in procedimenti penali per delitti non colposi;
      e) non siano stati sottoposti a misure di prevenzione.
L’ammissione al corso e’ inoltre subordinata:
      – al possesso della idoneita’ psicofisica ed attitudinale da accertarsi con le modalita’ di cui agli articoli 10 e 11;
      – al non aver tenuto comportamenti nei confronti delle istituzioni  democratiche che non diano sicuro affidamento di scrupolosa fedeltà alla Costituzione repubblicana e alle ragioni  di sicurezza dello Stato;
      – al non trovarsi in situazioni comunque  non  compatibili  con l’acquisizione o la conservazione dello status di carabiniere.
La  domanda  di  partecipazione  al concorso  dovrà essere compilata e inviata, esclusivamente on-line, seguendo la procedura indicata nel sito www.carabinieri.it-area concorsi, entro il  termine perentorio di 30 (trenta) giorni a decorrere dal giorno successivo a quello di pubblicazione del presente decreto nella Gazzetta Ufficiale – 4ª Serie Speciale, seguendo le istruzioni per la  compilazione  che saranno fornite dal sistema automatizzato.
Lo svolgimento del concorso prevede:
      a) prova scritta di selezione;
      b) prove di efficienza fisica;
      c) accertamenti sanitari, per il riconoscimento  dell’idoneità psicofisica;
      d) accertamenti attitudinali;
      e) valutazione dei titoli.

Previous post

«SOSPESI DAL SERVIZIO I MILITARI ARRESTATI, TOLLERANZA ZERO»

Next post

IMBASCAMENTO PER SEI NUOVI INCURSORI AL COMSUBIN