0
Shares
Pinterest Google+

Ieri, presso il Centro Simulazione e Validazione dell’Esercito (Ce.Si.Va.), il 3° reggimento artiglieria terrestre, reparto della Forza armata di prossimo impiego in Kosovo nel contesto della forza internazionale di peacekeeping KFOR (Kosovo Force), ha completato la fase esecutiva della Command Post Exercice (CPX) e Computer Assisted Exercise (CPX).

L’attività addestrativa svolta ha avuto particolare significato operativo in quanto la missione in terra kosovara avrà lo scopo di sostenere, di concerto con le truppe moldave, austriache e slovene, le istituzioni locali e garantire una pacifica e sicura convivenza della popolazione a prescindere dell’etnia di appartenenza. Nel corso dell’esercitazione, finalizzata alla verifica delle capacità operative dei Posti Comando, il personale del 3° reggimento, sulla base degli obiettivi addestrativi identificati dalle Superiori Autorità e dalla Main Essential Task List (METL) identificata dal Comandante dell’unità esercitata, è stato valutato principalmente sulle capacità di pianificazione e produzione di ordini, sul monitoraggio della situazione e l’aggiornamento delle Common Operational Pictures (COP), sulla gestione delle informazioni e delle emergenze ed infine sulla emanazione degli ordini.

Il Ce.Si.Va costituisce il principale riferimento dell’Esercito per l’applicazione della simulazione addestrativa nell’approntamento dei posti comando, degli staff e delle unità destinate all’impiego fuori del territorio nazionale. L’attività del Centro è focalizzata soprattutto sull’organizzazione di esercitazioni volte ad attestare il raggiungimento delle capacità operative individuate come “fondamentali” per l’assolvimento della missione, utilizzando sistemi informatici tecnologicamente avanzati di simulazione e di comando e controllo, avvalendosi della collaborazione di esperti di settore e di personale già impiegato nel Teatro Operativo di riferimento.

Previous post

TRAGICO IMPATTO: MUORE GIOVANE FINANZIERE, FERITA LA FIDANZATA

Next post

MINISTRO DELLA DIFESA AI MILITARI: "IL PIÙ VIVO APPREZZAMENTO PER IL LAVORO SILENTE E QUOTIDIANO"