8
Shares
Pinterest Google+

(di Tiziano Gualtieri) – Un carro armato italiano arrestato dalla polizia austriaca. Non è la trama di un demenziale film di guerra in stile Top Secret! ma quanto accaduto qualche giorno fa a pochi chilometri dal confine di Tarvisio.

Che gli agenti austriaci siano particolarmente precisi è cosa nota, ma forse nessuno avrebbe immaginato che un giorno la polizia d’oltreconfine avrebbe potuto bloccare uncingolato PzH 2000 del nostro Esercito. Come riportato dalla Kleine Zeitung, infatti, una settimana fa lungo la A2 nel tratto tra Arnoldstein e Warmbad, una pattuglia austriaca ha fermato un trasporto eccezionale italiano per sottoporlo a normale controllo.

Durante le verifiche sarebbe emerso che la ditta privata, con sede a Bolzano, non avrebbe rispettato le norme locali sul massimo carico per asse ammesso. Immediato è scattato il blocco del trasporto con l’insolito carico che ora si trova fermo in un parcheggio autostradale per trasporti speciali.  A quanto pare il veicolo cingolato doveva essere portato dall’Italia alla Germania per una manutenzione, ma qualcosa non ha funzionato e la ligia polizia austriaca non ha potuto far altro che fermare il mezzo. (Il Gazzettino)

Previous post

RINNOVO CONTRATTO SICUREZZA E DIFESA E PREVIDENZA COMPLEMENTARE, NELLA BOZZA MADIA “INCREMENTARE ISCRITTI FONDI NEGOZIALI”

Next post

MEDAGLIA D'ORO AL VALORE DELL'ARMA DEI CARABINIERI AL MARESCIALLO LORETO DI LORETO