11
Shares
Pinterest Google+

I comandi stazione di Recco, Monterosso al mare, Villar Perosa, Settimo Milanese, Manerba del Garda, Valmontone, Loreto, Sestu, Porto Santo Stefano, Umbertide, Aci Sant’Antonio, Spadafora, Marineo, Scilla, Guardavalle,Villa Opicina, Coriano, Monticelli, Appiano, Roncade, Palma Campania, Vietri sul Mare, Celano, Valenzano, Ferrandina, sono stati individuati dal Comando Generale dell’Arma dei carabinieri per l’effettuazione della sperimentazione della nuova linea uniformologica per il personale impiegato nei servizi di controllo del territorio che sarà svolta nel periodo gennaio/agosto 2018.

In anteprima, a giugno di questo anno, avevamo annunciato le modifiche all’uniforme per l’avvio della sperimentazione. Come si evincono dalla foto, ecco le principali modifiche:

DIVISA ESTIVA

  1. Introduzione di una camicia di colore blu scuro con profili  rossi, molto comoda, di un tessuto elastico senza bisogno di stirarla  e di un cotone molto fresco rispetto all’attuale camicia azzurra;
  2. Introduzione di una nuova scarpa operativa, flessibile, comodissima in vera pelle, Antisfondamento e Antichiodo, più leggera dell’attuale stivaletto derby.
  3. Nuovo cinturone antiscivolamento con inserti in gomma all’interno;
  4. Nuova fondina ad estrazione rapida girevole come quella che verrà data ai Nuclei Radiomobili;
  5. Introduzione di un giubbino estivo di colore nero simile a quello del Nucleo Radiomobile da indossare quando il clima è più fresco, come ad esempio di notte;
  6. Nuovo pantalone di tessuto elasticizzato, più comodo del precedente.

DIVISA INVERNALE

  1. Introduzione di un Giubbotto stile Radiomobile;
  2. Introduzione di una nuova scarpa operativa, flessibile, comodissima in vera pelle, Antisfondamento e Antichiodo, più leggera dell’attuale stivaletto derby;
  3. Nuovo cinturone antiscivolamento con inserti in gomma all’interno;
  4. Nuova fondina ad estrazione rapida girevole come quella che verrà data ai Nuclei Radiomobili;
  5. Nuovo pantalone di tessuto elasticizzato, più comodo del precedente;
  6. Possibilità per gli operanti di indossare il maglioncino a collo alto anche di giorno.

Ma non mancano le polemiche sull’operatività della divisa in sperimentazione ed in particolare sulla bandoliera, la camicia, la cravatta e le scarpe (basse) che per molti lettori sono ancora troppo simili alle attuali, il cinturone che non ha ancora la possibilità del porta torcia, rigido e non agevole con il giubbotto antiproiettile.

Previous post

SOTTOSEGRETARIO ALLA DIFESA A DISPOSIZIONE DEI QUESTORI, ROSSI: “E’ UN ACCANIMENTO PERSECUTORIO”

Next post

PESARO, I LADRI SONO CARABINIERI. "FAVORISCA LA PATENTE", E VIA I SOLDI