3
Shares
Pinterest Google+

Assolti dalla Corte d’appello «perché il fatto non sussiste». E’ quanto riporta La Stampa. Si è chiuso così, a Torino, un processo che vedeva due marescialli dei carabinieri imputati di truffa per essere andati a vedere in divisa una partita della Juventus, anche se erano liberi dal servizio, per non pagare il biglietto. In primo grado i militari erano stati condannati a quattro mesi. La società bianconera si era anche costituita parte civile.

L’episodio avvenne nel 2013 in occasione – come si legge nelle carte processuali – di una partita Juventus-Chievo. I marescialli, difesi dagli avvocati Antonio Foti e Giacomo Frazzitta, all’epoca comandavano le stazioni di Volpiano (Torino) e Favignana (Trapani). Quel giorno non erano in servizio. Gli accertamenti a loro carico cominciarono perché i colleghi presenti allo stadio alla fine della partita «si meravigliarono» – è scritto nella la sentenza di primo grado – nel vedere un’auto con i colori dell’Arma allontanarsi dalla zona mentre l’ordine era di convergere verso il settore ospiti.

Previous post

MIGRANTI ASSALTANO LA CASERMA DEI CARABINIERI: DERUBANO E PICCHIANO I MILITARI

Next post

RIORDINO TUTTE LE NOVITA’ STIPENDIALI E LE SIMULAZIONI DI CARRIERA